Home Storie Il primo anno

Ho superato quel terribile periodo chiamato baby blues

di mammenellarete - 13.10.2021 - Scrivici

mamma-e-neonato
Fonte: Shutterstock
Dopo il parto piangevo e mi sentivo sola ed esausta, invece di essere felice per il mio piccolino. Ho stretto i denti e ho superato quel terribile periodo chiamato baby blues.  

Sono rimasta incinta a 30 anni durante il lockdown. È stata una gravidanza strana, non accettavo i cambiamenti del mio corpo e gli ormoni non aiutavano, ma per fortuna il bimbo è sempre stato bene ed è cresciuto forte e sano.

Poi una notte, appena scoccata la 37esima settimana, ho rotto le acque e, dopo quasi due giorni di travaglio, ho partorito aiutata dalla ventosa.

Una gioia indescrivibile vedere mio figlio! Ma poi, dopo due giorni esatti, tornata a casa ho avuto uno sbalzo ormonale durato settimane.

Baby blues, la mia esperienza

Piangevo e mi sentivo sola ed esausta, invece di essere felice per il mio piccolino. La gente non capiva che non riuscivo a stare meglio, mi giudicava per il fatto di essere sempre triste e in lacrime.

Io ho stretto i denti e, continuando a fare da papà e mamma al mio piccolo, ho superato quel terribile periodo chiamato baby blues, che poteva anche peggiorare. Vorrei che più mamme fossero informate di questa cosa, vorrei che riuscissero a non sentirsi sbagliate come me.

Vorrei che capissero che piangere ed essere tristi può succedere, soprattutto quando nasce un figlio. Vorrei che tutte le neomamme fossero sostenute ed aiutate a superare questa cosa. Sì, perché si può superare.
 
 

(Vuoi scriverci anche tu la tua storia? Mandala a redazione@nostrofiglio.it)

TI POTREBBE INTERESSARE