Home Storie Il primo anno

Sonno bambini: 11 dubbi più comuni delle mamme

di Adriana Saba - 29.04.2016 - Scrivici

baby-1314843_640.600
Fonte: Pixabay
Ecco le risposte di Adriana Saba alle domande delle mamme della community on line sul sonno dei bambini. Adriana Saba è psicologa-psicoterapeuta e consulente riguardo il sonno dei bambini. 

Care mamme, dedico questo post alle domande-risposte sul sonno dei vostri cuccioli. Non sono riuscita a rispondere a tutti i messaggi, alcune volte per carenza di elementi importanti, altre volte per mancanza di una richiesta esplicita. Buona lettura e buona condivisione (altre mamme potrebbero trovare risposte a difficoltà simili alle vostre!)

1) MIA FIGLIA DORME ABBASTANZA?

Mia figlia, quasi 22 mesi, non è mai stata una grande dormigliona, in genere si addormenta verso le 22 e si sveglia verso le 6.30, ma spesso anche prima. Durante il giorno fa un pisolino unicamente dopo pranzo, di durata variabile (a volte mezz'ora a volte un' ora e mezza). Inoltre a volte, di notte, si sveglia e si riaddormenta, magari si gira nel lettino e sento che fa qualche versetto. È una bambina molto attiva e la durata del pisolino, così come l'orario della nanna, dipendono da quanto si stanca, ma ho l'impressione che dorma comunque poco.

Cara mamma, mi sembra che il suo dubbio sia che la bimba non dorma abbastanza. Le ore totali non mi sembrano pochissime. Consideri che a questa età generalmente i bambini dormono in media 11/12 ore compreso un pisolino e tenga conto che esiste comunque una grande variabilità in questo. Sostiene che la bambina sia “molto attiva”, perciò anche il temperamento potrebbe giocare un ruolo nel suo bisogno o meno di dormire. I bambini, come anche gli adulti, hanno una loro ritmicità personale e il temperamento influisce su questo aspetto. Detto ciò, se la bambina di giorno è tranquilla, svolge le sue attività serenamente e appare riposata non mi preoccuperei!

2) RISVEGLI NOTTURNI E ADDORMENTAMENTO

Mia figlia 1 anno... dorme pochissimo! Si addormenta la sera verso le 11.30 - 12 se ci dice bene, ovviamente in braccio, poi la mettiamo nel lettino e dopo una ventina di minuti si sveglia e le do' il latte, se non si sveglia bene continua a dormire nel suo lettino, se no continua a dormire a letto con noi. Poi verso le 4 si risveglia, di nuovo latte (ho provato anche con tisane o camomilla,ma non mi si riaddormentata più) poi rimane sveglia fino alle 6 -7 e poi ci riaddormentiamo fino alle 9 -10. Ci sono delle notti che quando si sveglia alle 4 si riaddormenta fino alle 8-9, ma veramente raro! Ho provato di tutto dal darle il latte prima che si addormenti, ho provato con tisane, ho provato di TUTTO, ma niente. In un anno non sono riuscita a farle prendere una buona abitudine di sonno. Qualche gg fa la pediatra mi ha dato delle gocce di melatonina per aiutarla a dormire, devo dire che forse si dorme una o due notti di più alla settimana. Mi sono dimenticata una cosa molto importante: quando riesce ad addormentarsi un po di più, smania, cioè mentre dorme si gira e si rivolta, dorme seduta e si arrampica alla spalliera del letto. Il tutto mentre dorme. Non so cosa fare, ho perso un po' le speranze.

Cara mamma, mi sembra che la questione riguardi i risvegli notturni e le modalità di riaddormentamento. La premessa è che non si può trascurare il fatto che i bambini almeno fino al terzo anno hanno un sonno molto diverso da quello degli adulti e su questo può leggere l'articolo sul sonno e sui risvegli del bimbo. Detto ciò non significa che bisogna rassegnarsi a “non dormire”! Alcuni aspetti da considerare/rivedere rispetto alla vostra situazione potrebbero essere le seguenti:

- La modalità di addormentamento e il luogo dove poi passa la notte: la bambina si addormenta in braccio e poi viene posta nel suo lettino. In questo caso è molto probabile che durante i risvegli si senta un po’ disorientata e spaesata dato che non si ritrova tra le vostre braccia. Perciò sarebbe opportuno che si addormentasse là dove poi prosegue il suo sonno.

- Latte e tisane per riaddormentarsi: a questa età potrebbe non avere più bisogno di mangiare durante la notte, a meno che non abbia mangiato poco durante il pasto serale (anche qui attenzione ai cibi più eccitanti!). Il latte e la camomilla potrebbero non funzionare più come mezzi di autoconsolazione che favoriscono l'addormentamento. Per cui si potrebbe iniziare a trovare un modo che la bambina riconosce come proprio per autoconsolarsi e rilassarsi già durante la fase dell’addormentamento.

Rispetto alla “smania” sarebbe importante sapere se ha sempre avuto questo comportamento oppure se è iniziato recentemente. Esistono dei “momenti critici” o “punti salienti” durante la crescita, in cui la sperimentazione e l’acquisizione di nuove competenze portano i piccoli ad essere più attivi sia di giorno che di notte, come se volessero continuamente esercitarsi nell’apprendimento delle nuove abilità, come per esempio la competenza motoria.

3) FATICA AD ADDORMENTARSI

Mia figlia ha dieci mesi oggi, è una gran dormigliona ma la notte è sempre un caos per prendere sonno, lei va a letto tra le dieci e mezza e le undici e io mi devo caricare insieme, si addormenta al seno dorme per circa un’ora e poi si sveglia di nuovo l attacco nuovamente così si addormenta ma io devo rimanere con lei altrimenti si sveglia...

Cara mamma, nel suo caso mi sembra che la faccenda riguardi i risvegli frequenti e la poppata come modalità per riaddormentarsi. Anche nel suo caso la rimando alla lettura dell’articolo dove affronto la questione dei risvegli notturni. Detto ciò, credo che la bambina abituata ad addormentarsi al seno lo richieda ogni volta che si risveglia per potersi riaddormentare. Se si volesse trovare una modalità alternativa al seno per favorire l’addormentamento sarebbe opportuno puntare sull’autonomia (ossia guidare e aiutare la bimba verso un addormentamento autonomo) a partire dalla messa a letto. Non riesco ad aggiungere niente riguardo il momento della messa a letto, in cui sostiene che sia un “caos”, perché ho pochi elementi a disposizione e non so che cosa succede.

4) NON DORME BENE DA QUALCHE MESE

Mio figlio da quando è nato non dorme tranquillamente a causa del reflusso. Ma la notte ( non mangiando ) ha sempre dormito. Si svegliava una volta e basta. Da capodanno si sveglia invece di continuo. Si sveglia gli do il ciuccio e si riaddormenta. Perché? Non capisco. Lo fa anche 6 volte in tutta la notte! Soffre di dermatite ma anche quando è stato meglio lo faceva. Non penso sia il prurito. Ha 9 mesi.

Cara mamma, quello che si sta chiedendo, mi sembra di capire, sia il perché suo figlio, a partire da qualche mese, abbia iniziato a svegliarsi più frequentemente la notte. Non avendo molte informazioni rispetto alla situazione in generale, posso ipotizzare che i risvegli siano iniziati proprio in corrispondenza ad un “periodo saliente” (6-8 mesi circa), ossia uno di quei momenti che fanno parte della crescita e dello sviluppo naturale in cui l’interesse per la sperimentazione e l’acquisizione di nuove competenze portano i piccoli ad essere più attivi sia di giorno che di notte, come se volessero continuamente esercitarsi nell’apprendimento delle nuove abilità, come per esempio la competenza motoria.

5) QUANDO SI SVEGLIA. VIENE NEL LETTONE

Mia figlia ha 13 mesi. Quando si sveglia viene nel lettone con noi e si riaddormenta con il seno. Immagino che questo andrà avanti ancora per un po'... Secondo lei fino a quando questo sarà normale?

Cara mamma, le riporto quanto avevo scritto in uno dei miei ultimi post nella pagina fb Miofigliodorme. “ESISTE UNA "NORMALITA'" QUANDO SI PARLA DI SONNO DEI BAMBINI? In realtà è la famiglia a deciderlo! Per un genitore avere un figlio che si sveglia 4 volte a notte è "normale", mentre per un'altra non lo è il fatto che si svegli anche solo una volta! Perciò: riflettete personalmente su come si desidera vivere e su come si vuole organizzare il proprio sonno, condividete con il partner i vostri desideri e ragionate sulla scelta migliore per voi e il vostro bambino!”

6) NON E' RILASSATO DURANTE IL SONNO

Mio figlio un anno e mezzo di addormenta per le 22 circa. Si sveglia per il latte. Ma ciò che mi preoccupa è che durante il sonno non è rilassato. Ma ha degli scatti. Alle volte urla.. Altre inizia a tirare calci pugni. Fa così più volte durante la notte. Premetto che dorme nel letto con me perché appena lo metto nella sua cameretta è come se avesse un sensore e non vuol dormire da solo.

Cara mamma, mi sembra che la sua preoccupazione riguardi il sonno, a suo avviso, “poco rilassato” del piccolo. I pochi elementi a disposizione non mi permettono di dare una risposta completa. Posso sicuramente invitarla ad osservare alcuni aspetti: come si comporta il bambino durante il giorno? Le sembra di notare segni di tensione o una particolare irritabilità? Le sembra che il sonno, in generale, sia ristoratore? Al mattino si sveglia fresco e riposato? Credo sia importante valutare la situazione nel complesso e capire se questa modalità sia solo legata al sonno oppure se si manifesti anche in altre situazioni. A volte i bambini utilizzano modi bizzarri per addormentarsi e durante il sonno emettono versetti e rumori… senza che tutto ciò interferisca con il riposo!

7) RISVEGLI NOTTURNI A TRE ANNI!

Mio figlio ha tre anni e mezzo e una notte intera non ha mai dormito. Si sveglia almeno tre/quattro volte per notte. Vuole ancora il latte di notte almeno una volta e se non glielo do ogni 5 minuti è sveglio. Fino ai 2 anni era impossibile dormire ora va un po' meglio ma dopo anni che non dormo per più di 4 ore filate sono sfinita. Si calmerà prima o poi?

Cara mamma, mi sembra che vorrebbe tanto sapere quanto dureranno ancora i risvegli notturni del suo bambino il quale durante la notte richiede il latte per riprendere sonno. Una risposta certa non c’è. Potrebbe spontaneamente “smettere” ad un certo punto, come no. La questione è legata a molti fattori sia di natura fisiologica che comportamentale. Resta sicuramente il fatto che ha imparato a riaddormentarsi con il latte e che questa resta per lui una modalità di autoconsolazione a disposizione per rilassarsi e riaddormentarsi.

8) DORME TROPPO?

Il nostro bambino dorme troppo? Ha quasi 20 mesi e sembra non saziarsi mai di sonno. La notte dorme tra 10-12 ore e di giorno altre 4-5. È troppo per la sua età?

Cara mamma, orientativamente la quantità di sonno necessaria ad un bambino varia a seconda dell’età. Per intenderci ad un anno i bambini generalmente dormono circa 12/13 ore, di cui 2/3 di giorno, spesso viene perso il sonnellino della mattina e mantenuto quello dopo pranzo. A 2/3 anni dormono circa 11/12 ore con un pisolino dopo pranzo. E’ chiaro che esiste una variabilità individuale in questo, perciò non tutti necessariamente rispettano questi ritmi. Le suggerirei di osservare se il bambino appare particolarmente assonnato e/o poco interessato alle attività durante lo stato di veglia; in genere è lui che richiede di dormire? Detto ciò se il bambino sta bene, è comunque attivo e sereno direi che non c’è da preoccuparsi!

9) SI SVEGLIA SEMPRE DUE ORE E MEZZA DOPO ESSERSI ADDORMENTATO

Il mio bambino di 10 mesi si addormenta attaccato alle 21:30, con fatica lo metto nel lettino e poi ogni due ore e mezza precise si sveglia. Lo devo riprendere, far addormentare, rimettere giù e così via. Come posso fare?

Cara mamma, quando dice che il bimbo si addormenta attaccato intende al seno? Se così fosse da quello che scrive sembra che il piccolo si addormenti mentre poppa e che poi già addormentato venga messo nel suo lettino. Perciò credo che durante i risvegli potrebbe sia sentirsi disorientato, per il fatto di trovarsi in un posto diverso rispetto a quello in cui si è addormentato, sia richiedere lo stesso “trattamento” dell’addormentamento, ossia la poppata. Ciò che favorisce un sonno ininterrotto è molto legato a questi due aspetti: addormentarsi da solo e nel posto dove poi si continuerà a dormire durante la notte.

10) SI SVEGLIA URLANDO: INCUBI?

Mio figlio di 2 anni si sveglia piangendo e urlando dicendo non voglio non voglio! È successo solo 2/3 volte e non consecutive ma a distanza di giorni. è successo di pomeriggio, di notte mai...non so cosa possa essere che lo porta a fare questi risvegli. Grazie mille se mi rispondete!

Cara mamma, intorno ai due-tre anni iniziano gli incubi e i brutti sogni. Potrebbe essere semplicemente questo. È bene comunque osservare cosa accade di giorno e notare se ci può essere qualcosa che crea tensione o paura nel piccolo.

11 - NON VUOLE PIU' DORMIRE NELLA SUA CAMERETTA

Mia figlia ha 4 anni e da un po di tempo non vuole più dormire nella sua cameretta. Come fare?

Cara mamma, con questi pochi elementi non saprei che suggerimento darle. Bisognerebbe intanto capire a che cosa può essere legato questo rifiuto. Compreso ciò si potrebbe ragionare su cosa la possa aiutare a vivere nuovamente con serenità il suo spazio.

Adriana Saba

Pagina facebook di Adriana: "Mio figlio dorme"
Sito internet Adriana Saba

Ti potrebbe interessare:

Nanna bambini, 20 domande e risposte

Vuoi lasciare un commento a questa mamma? Scrivilo tra i commenti di questa pagina.

Vuoi scriverci anche tu una storia? Mandala a redazione@nostrofiglio.it

TI POTREBBE INTERESSARE

articoli correlati