neonato 6 mesi

Autismo: possibile una diagnosi nei primi sei mesi di vita

Di mammenellarete
19 febbraio 2010
L'autismo è un disturbo che rientra tra i disordini pervasivi dello sviluppo e interessa le funzioni cerebrali.
Si caratterizza per una marcata diminuzione dell'integrazione sociale e della comunicazione e viene diagnosticato in base alla presenza di un certo numero di indicatori comportamentali presenti in specifiche aree dello sviluppo.
Finora non si avevano prove scientifiche che una corretta diagnosi fosse possibile nei primi mesi di vita. Invece, un recente studio condotto dell’Università della California-Davis (UCD) MIND Institute di Sacramento ha dimostrato come i primi sintomi di tale patologia si possano riscontrare nel bambino già all'età di sei mesi, con balbuzie e riluttanza al contatto visivo e al sorriso.
Facebook Twitter More

campione

 

50 bambin

 

comportamento

 

autismo in famiglia

 

due sistemi diagnostici

 

Autism Diagnostic Observation Schedule

 

Autism Diagnostic Interview-Revised

 

American Academy of Child & Adolescent Psychiatry.

 

Le osservazioni hanno evidenziato che l’86 per cento dei bambini che hanno sviluppato il "disturbo autistico" mostrava i sintomi a partire dai 6 mesi di vita.
"La maggior parte dei bambini (autistici) nasce con una relativamente normale abilità sociale, ma poi attraverso un processo di graduale declino nella capacità di risposta sociale, i sintomi dell'autismo iniziano a emergere tra i 6 ei 12 mesi di età", commenta la dr.ssa Sally Ozonoff, professoressa di psichiatria e scienze comportamentali e coordinatrice dello studio. (fonte: LaStampa.it).

 

Una diagnosi precoce può essere molto interessante non solo dal punto di vista scientifico ma anche per i genitori che devono convivere quotidianamente con la malattia dei propri figli. A questi consigliamo, inoltre, di visitare il sito dell'Associazione Genitori Soggetti Autistici Solidali.

 

Foto di champusuicida

 

 

TI POTREBBE INTERESSARE
LE ULTIME STORIE