Home Storie Il primo anno

La vita... porta il nome di mia figlia!

di mammenellarete - 19.05.2014 - Scrivici

neonato-ospedale1.180x120
Erano solo passati 2 mesi e 20 giorni dalla sua nascita (scrivo solo perché il tempo è volato) quando un giorno, dopo pranzo, vedo comparire delle chiazze rosse sul corpo della mia piccola. Subito chiamo mio marito (che stava a lavoro) per dirgli di venire a casa per andare dal pediatra. Tempo una mezz'oretta e arrivò. Ma nel frattempo le chiazze erano comparse in tutto il corpo: dalla testa ai piedi. Non sapevo cosa pensare... se fosse allergia (ma a cosa??) o magari sfogo della pelle? Ero confusa e molto spaventata. Arrivati dal pediatra subito entriamo a visita

e ricordo benissimo cosa mi disse:

"Signora, non si preoccupi: è la SESTA MALATTIA".

Allora, rassicurata, ritorno a casa. Cerco su internet "sesta malattia" e in effetti i sintomi che aveva la mia piccola combaciavano esattamente in ciò che stava avendo. . . però la cosa non mi convinceva fino in fondo.

Quindi su internet guardo le immagini delle chiazze: ERANO DIVERSE. E in più la sesta malattia viene dal sesto mese in poi.

Quindi presa dalla preoccupazione anche perché mia figlia stava abbattutissima, decido di chiamare un pediatra privato. . . dalle 4 del pomeriggio si fanno le 19 di sera e finalmente arriva il pediatra.

Appena la vide, l'espressione cambiò.

E mi fece solo una domanda.

- "DA QUANTO TEMPO HA QUESTE CHIAZZE?"

- "DALLE 13,30 /14 CIRCA".

- "SIGNORA. . . SI SIEDA. SUA FIGLIA HA LA SEPSI VIRALE. È UN BATTERIO CHE SI INSEDIA NEL SANGUE E CHE AL 80% PORTA ALLA MORTE!"

Io ero sconforta. . . spaventata, arrabbiata, delusa, abbattuta, scoraggiata.

Ricordo che non dissi più una parola. . . ma uscirono solo tante lacrime. . . volevo morire!

Il pediatra mi diede delle cure rassicurandomi che mia figlia stava ancora allo stato iniziale e che se avessi seguito alla lettera le sue cure e con l'aiuto di Dio ne saremmo usciti.

Il pediatra se ne andò dicendomi che ci saremmo aggiornati domani.

Non credevamo a ciò che stava capitando alla nostra bambina.

Ripresi maledettamente internet e scrissi SEPSI VIRALE. E non vi dico ciò che era scritto: mia figlia doveva essere già morta o magari con lesioni celebrali. . .

Distrutta, mio marito mi costrinse a portare la piccola al pronto soccorso.

Appena la videro, non mi fecero neanche fare la fila e compilare la scheda. Subito in pediatria d'urgenza!

Fecero subito le analisi: i risultati erano drastici fino al terzo giorno di ricovero.

Nessuno sapeva dirmi che cavolo aveva mia figlia. L'hanno visitata in tre (SPECIALISTI) e nessuno sapeva dirmi niente.

Ricordo solo che la forza di mio marito e il sorriso di mia figlia mi davano coraggio e speranza, ma dentro me esisteva solo il pensiero della morte. . . e pregavo Dio affinché non me la portasse via. . . !

Quarto giorno d'analisi: ancora bilirubina altissima e valori alterati. E mi fanno credere che questo batterio avesse colpito il fegato.

Quinto giorno di ricovero. Ancora analisi. . . ancora la biriburbina alterata e altri valori del fegato.

Distrutta rientro in camera e trovo mia figlia allegra più che mai che ride e scherza. . . e che mi guarda con quegli occhioni pieni di voglia d vivere. Allora tutta la paura in me all'improvviso scomparve e subentrò il coraggio di combattere per lei e per me.

LA MIA VITA PORTAVA (E PORTA ) IL SUO NOME. . non potevo più stare lì a guardare!

Mi metto ad urlare nel corridoio.

MI DITE CHE BIP HA MIA FIGLIA?

Allora un medico mi prese e mi disse che aveva un'allergia dovuta non si sa a cosa.

Dopo solo 5 minuti un altro medico prese mio marito e disse che mia figlia aveva preso la sepsi, che aveva già colpito il fegato e che dovevamo prepararci al peggio (tutto questo senza fare neanche un eco) . E non è finita qui: un terzo medico venne in stanza e ci disse che era sesta malattia e che era perfettamente guarita!

IO ERO SCIOCCATA!

DECIDIAMO DI FIRMARE E DI DIMETTERE MIA FIGLIA.

USCITI, IN MACCHINA CHIAMO IL PEDIATRA PRIVATO. . . nello stesso momento lui chiamò me.

È rimasto senza parole, venne subito a visitarla e vedendo la cartella clinica (fotocopie) mi consigliò di fare un'eco al fegato, pancreas e milza.

D'urgenza subito, tramite conoscenze, abbiamo fatto quell'eco.

Il medico mentre la faceva. . . mi disse:

- "PERCHE' LA STA FACENDO?"

E SPIEGAI CIÒ CHE MI ERA SUCCESSO IN QUESTI 6 GIORNI D INFERNO!

ALLORA IL MEDICO SI MISE A RIDERE E MI DISSE NON SO SE È UN MIRACOLO O ALTRO. . . "SUA FIGLIA È PERFETTA. . . HA TUTTO PERFETTO!"

Non sapevo se ridere o piangere.

Non sapevo cosa pensare.

Rientro a casa. . . chiamo il pediatra e comunico il tutto.

MIA FIGLIA STAVA BENE. ERA SANA. E VIVA.

Continuai la cura. Dopo 10 giorni rifeci le analisi e la biriburbina era ancora alta, ma stava scendendo.

Lo stesso giorno che presi i risultati degli analisi lessi un articolo di giornale:

"BAMBINO DI 20 MESI MORTO DI SEPSI VIRALE AL (nome dell'ospedale che non faccio)"

Rimasi senza parole.

Stessa malattia. . . stesso ospedale. . . stessa diagnosi. . . stessa storia di mia figlia ma con finale diverso!

RINGRAZIO DIO OGNI SANTO GIORNO PER LA VITA DI MIA FIGLIA!

OGGI HA 14 MESI ED È UN URAGANO DI VITA.

di Vanessa

(storia arrivata per email a redazione@nostrofiglio. it)

Storie correlate:

TI POTREBBE INTERESSARE