Home Storie Il primo anno

La solitudine delle mamme casalinghe

di mammenellarete - 04.11.2020 - Scrivici

mamma-casalinga
Fonte: shutterstock
"Che bella vita che fai tu che sei a casa", "Tu sì che sei fortunata", "Perché ti lamenti sempre?". Essere una mamma casalinga non è facile, ma la gente intorno a me non sembra capirlo. Sono Erica e sono una MCD, una mamma casalinga disperata.

Per chi ci guarda da fuori sembra tutto un sogno: un sogno poter stare a casa con i propri bambini.

E' vero, mi ritengo fortunata di poter vedere crescere e stare insieme ai miei due bambini, però...

Però...

Non è vero che ho tutto il tempo che voglio per me. Anzi. Mi ritrovo a mezzogiorno con ancora la tuta addosso sporca con le macchie della colazione.

Non è vero che posso dormire quando dormono loro. Ho due bimbi piccoli e quando loro dormono, faccio quello che non riesco a fare quando sono svegli e faccio del mio meglio per rassettare la casa.

Non è vero che non faccio niente tutto il giorno. Faccio l'intrattenitrice, gioco con i miei bimbi, sistemo casa, preparo colazioni, pranzi e cene, pulisco, pulisco, pulisco, consolo, rassetto, gioco. Ma chi consola me?

Mi ritrovo in bagno a piangere, urlando nell'asciugamano con la porta chiusa e l'acqua della doccia che va. Con due bimbi che bussano alla porta urlanti perché vogliono entrare.

Mi ritrovo la sera sfatta e sfinita, perché per tre giorni di fila ho indossato gli stessi vestiti. Un po' per non pensare a che cosa mettere di nuovo. Un po' per non dover lavare altri vestiti che si accumulerebbero alla pila sempre alta.

La mia casa non è sempre pulita, la cena non è sempre pronta, i capelli non sono sempre lavati, la manicure non so neppure che cosa sia, mi depilo quando mi ricordo e se trovo il tempo.

Sono semplicemente stanca e a volte mi trovo ad invidiare le altre mamme che per qualche ora al giorno riescono ad uscire di casa per andare a lavorare perché almeno riescono a staccare.

Io non stacco mai. Il fatto che poi i miei bimbi dormano poco la notte e si svegliano alternati mi sta pian piano logorando.

Essere casalinga non è sempre rose e fiori

Essere una mamma casalinga non vuole dire aver vinto alla lotteria.

Tutti pensano che essere una mamma casalinga sia facile.

C'è chi invidia, chi fa frecciatine.

Ma essere mamma casalinga di due bimbi piccoli è meraviglioso e allo stesso tempo pesante. Non posso fare niente sola. Non sono mai sola. Non si riescono mai a fare pause. Ma in realtà sono davvero sola. 

Un appello finale a tutte le mamme: chiama le altre mamme, falle sentire parte della loro vita. Magari non avranno tempo in quel momento, magari attaccheranno al telefono. Ma ti richiameranno. 

di mamma Erica

(Vuoi scriverci anche tu la tua storia? Mandala a redazione@nostrofiglio.it)

TI POTREBBE INTERESSARE