Home Storie Il primo anno

I giocattoli non si buttano. Impara a riciclarli

di mammenellarete - 05.04.2012 - Scrivici

giocattolo-riciclo-400.180x120
  E' inutile negarlo: i bambini di oggi ricevono moltissimi giocattoli in regalo, e molti di questi spesso vengono usati per poco tempo o vengono da subito scartati. I giocattoli sono realizzati con materiali vari e perciò nella gran parte dei casi non possono essere soggetti alla raccolta differenziata. Non è raro che giocattoli semi-nuovi vadano a finire nelle discariche, provocando gravi rischi di inquinamento ambientale a causa delle componenti chimiche che li compongono.

Ti potrebbero interessare anche...

Ci sono vari rimedi per evitare questi inutili sprechi. I giocattoli possono godere di una seconda vita, basta avere un minimo di attenzione all'ambiente e dare uno sguardo in Rete per trovare tante soluzioni volte al riciclo dei materiali non utilizzati.
Un'iniziativa interessante è Rigiochiamo, promossa da Fantambiente con l'obiettivo di comunicare l’importanza ambientale del riciclo e della riduzione degli sprechi, attraverso l’uso esclusivo ed innovativo dei materiali da recupero.

Tra le altre cose il progetto prevede la raccolta, presso le scuole dell'infanzia e primarie, di due tipi di giocattoli, quelli rotti o usurati, composti interamente o parzialmente da materiale plastico, che vengono riciclati, e quelli ancora in buono stato, che vengono donati ad altri bambini. Ogni tipologia di giocattolo, scelta e selezionata dai bambini, viene raccolta in un box apposito fornito agli istituti scolastici che aderiscono all’iniziativa. I box vengono successivamente recuperati e rispettivamente smistati affinché possano essere avviati al riciclo o al riutilizzo solidale. In questo modo Rigiochiamo ha già reso possibile la raccolta di oltre 500 m³ di giocattoli.

Per maggiori informazioni:
www.rigiochiamo.it
www.fantambiente.com

Foto: Flickr

Ti potrebbero interessare anche...

articoli correlati