Parto

Vi racconto l'emozione di avere un figlio

Di mammenellarete
ipa_jefxjj
15 Novembre 2017
Nel 2010 decidiamo di diventare genitori. Rimango incinta senza problemi. Gravidanza serena, anche se ho dovuto  prendere la vasosuprina perché il piccolo voleva nascere prima. E appena ho smesso il farmaco, a 37+3, il piccolo Nicholas è nato con parto naturale... Non avrei mai pensato di farcela. E invece, che gioia!
Facebook Twitter Google Plus More

Mi chiamo Maria, nel settembre del 2010, abbiamo deciso che era il momento di diventare genitori. Non ho mai fatto uso di pillola o altri farmaci e sono rimasta incinta immediatamente. Ho scoperto di essere in dolce attesa a fine ottobre, in quanto non ho riconosciuto subito la gravidanza, niente nausee o altro. Gravidanza stupenda, ho lavorato fino al penultimo giorno.

 

Ho preso la vasosuprina, perché il piccolo voleva nascere prima e così appena smesso di prenderla a 37+3 una calda mattina di giugno il 15 del 2011, alle ore 10.10 solo dopo cinque ore scarse di travaglio, in una clinica di Ancona, alla presenza della mia fidata ginecologa Sabrina, è venuto al mondo "la mia mezza porzione", come ha soprannominato Nicholas, 49 cm per 2.410 kg.

 

Era piccolissimo ma con grande vitalità. Parto naturale, senza epidurale, ma con episiotomia, lacerazione, etc... ma è passato tutto non appena ho avuto il piccolo sul mio grembo! Non ci credevo che ero riuscita a partorire, io che avevo il terrore e avevo programmato un cesario (i motivi clinici c'erano però, in quanto sono piccolina 1.50 cm ed ho una grave forma di scoliosi) e invece lui aveva tanta fretta di conoscerci. Avevo 41 anni e il suo papà 40. Che emozione enorme, indescrivibile...

 

Unica pecca che mi porto addosso è il fatto che non ho mai avuto  latte, zero assoluto e non so ancora il perché. Il piccolo è cresciuto benissimo con il latte artificiale, non mi ha mai fatto perdere una notte di sonno, è un bimbo sereno e sempre ben educato con tutti.

Ora ha 6 anni e fra un po' vado a prenderlo a scuola.

Mi ritengo super fortunata, conosco ragazze giovanissime che purtroppo non riescono ad avere questa gioa. Non disperate mai.

 

Storia di mamma Maria.

 

 

Hai anche tu una storia da raccontare? Scrivi a redazione@nostrofiglio.it 

 

 

LE ULTIME STORIE