Famiglia numerosa

Quattro figli. Pensavo di non farcela, ma ora sono una mamma felice

Di mammenellarete
donna
04 Febbraio 2019
Avevo già tre figli, quando scelsi di abortire a causa dell'improvvisa assenza di mio marito. Ero molto triste. Dopo l'IVG, andai dal ginecologo che mi disse che avevo due ovaie policistiche, cisti attorno l'utero e un piccolo fibroma. Insomma un disastro! Tornato mio marito, nonostante il mio stato di salute, rimasi di nuovo incinta dopo un solo rapporto! Ero incredula. Per fortuna tutto poi andò bene e ora sono mamma di quattro meravigliosi figli.
Facebook Twitter Google Plus More

Avevo 25 anni. Purtroppo ad agosto del 2012 mio marito finì in prigione: doveva scontare un vecchissimo reato commesso quando neanche io lo conoscevo. Assurdo! Dopo 15 giorni dalla sua assenza mi accorsi che il ciclo non arrivava. Pensavo fossero lo stress e il dispiacere, ma dopo 5 giorni di ritardo feci un test...

 

Positivo! Presi davvero male questa cosa, purtroppo non avevo potuto assumere contraccettivi perché sapevo che mi avrebbero fatto andare in trombosi o che comunque mi avrebbero fatto male. Quel giorno mi sentii cadere il mondo addosso. Era esattamente il 20 agosto quando lo scoprii ed ero con tre figli, rispettivamente di 5 anni, 3 anni e di 10 mesi e senza più mio marito.

 

Subito quella mattina corsi a prenotare l'appuntamento per l'IVG, effettuata poi con successo il 12 settembre. Tornai a casa serena e tranquilla, perché mi ero detta: "Cosa posso dare a questo bimbo/a in questo momento?? Solo dispiaceri... E quando nasce come faccio? E se per problemi durante la gravidanza sto male o devo stare a letto, come faccio con gli altri figli, senza mio marito? Metterei in difficoltà pure loro".

 

Insomma, mi dissi che non avrei più fatto figli. A dicembre del 2016 sospesi la mia "pillola anticoncezionale", che avevo alla fine preso con determinate condizioni, tra cui varie pause. Una sera mi ritrovai in pronto soccorso per una forte cistite emorragica e dolori vari, poi dissi al medico di turno che avevo sospeso la pillola proprio quel mese.

 

Lui mi visitò e durante l'ecografia mi disse: "Signora mi dispiace, ma qui è una catastrofe... se lei ha sospeso la pillola perché vuole rimanere incinta, purtroppo questo non può succederle, perché ha due ovaie policistiche, cisti attorno l'utero e un piccolo fibroma! Dovrà fare una lunga cura e poi magari provarci!"

 

Io risposi: "Guardi dottore, io non voglio una gravidanza perché ho già 3 figli

e un IVG fatto qualche anno fa!". Lui disse: "Ah okay, signora, allora può stare tranquilla". Mi prescrisse l'antibiotico per la mia cistite acuta e andai a casa.

 

Passarono le feste natalizie. Mio marito nel frattempo era tornato. A gennaio del 2017 aspettavo il mio ciclo per ricominciare la pillola come da accordi con il ginecologo. Passarono i giorni e del ciclo neanche l'ombra! Un giorno mangiai un cioccolatino e cominciai a sentire un sapore strano... con il caffè mi accadde la stessa cosa. Mia madre mi convinse a fare un test di gravidanza e io, sicura che non avrei mai potuto restare incinta in quello stato, lo feci... e rimasi sotto shock...

 

Un solo rapporto completo nei GIORNI NON FERTILI, con una situazione come quella che vi ho scritto sopra... Test positivo! Mio marito era felicissimo, io all'inizio un po' meno, ma poi accettai tutto. A settembre 2017 è nata la mia quarta figlia e oggi ringrazio Dio per avermi mandato quest'altra principessa che amo da morire come tutti i miei figli. Sono il mio mondo.

 

di anonima

 

 

Hai anche tu una storia da raccontare? Scrivi a redazione@nostrofiglio.it  

LE ULTIME STORIE