in famiglia

Intervista a Il Mondo dei Sorrisi, la community per genitori single

Di mammenellarete
28 luglio 2011
Mamme nella Rete ha incontrato Elena Mento e Marco Andrea Sala de Il Mondo dei Sorrisi, portale dedicato ai genitori soli.
Negli ultimi vent'anni le famiglie con genitori single sono aumentate a dismisura: secondo i dati Istat nelle classi elementari oltre il 50% degli alunni fa parte di una famiglia separata.
Facebook Twitter More

Mamme nella Rete: Di che cosa vi occupate e chi è il vostro utente tipo? Il Mondo dei Sorrisi: Il Mondo dei Sorrisi è un portale nuovo e innovativo dedicato interamente ai genitori single. Community, consigli, annunci, ma anche e soprattutto proposte per il tempo libero. Spesso, infatti, all'indomani di una separazione, ci si ritrova "spiazzati": gli amici sono stati per anni quelli del partner, non si è abituati a gestirsi da soli, non si sa cosa fare nei pomeriggi, nelle serate, nei sabati, nei week-end e nelle vacanze che si trascorrono con i figli. Ecco allora che, con questo sito, ci siamo proposti di organizzare in tutta Italia innumerevoli ed articolate proposte per favorire mamme e papà soli. Pomeriggi, serate, gite, week-end, crociere…ce n’è per tutti i gusti! Senza dimenticare gli amici a quattro zampe e i diversamente abili.

 

Il comune denominatore, però, è uno solo: far star bene e far divertire i bambini. Perché tutti noi mamme e papà lo sappiamo: se i nostri figli sono felici, giocano e fanno amicizie anche noi siamo sereni e appagati. Tutte le iniziative, infatti, si svolgono con l’ausilio di qualificati animatori dell’infanzia che, formati da “Il Mondo dei Sorrisi”, fanno sì che i più piccoli si svaghino in totale sicurezza. Il nostro utente tipo sono i genitori separati di tutta Italia.

 

---

 

Ti potrebbero interessare anche...

 

 

MNR: Come è nata l'idea del portale per i genitori single? Avete a cuore il target o ne avete anche esperienza diretta? IMDS: L’idea nasce da alcuni genitori separati (i soci fondatori sono in realtà due, ma attorno a loro ruotano alcuni amici che condividono la stessa situazione) che forti della loro esperienza di mamme e papà soli hanno voluto creare un’alternativa a chi, come loro, preferisce non ritrovarsi nei soliti villaggi “all inclusive” o a cenare da solo con il suo bambino in hotel per famiglie. Si è voluto, così, creare un luogo dove gli adulti possano incontrarsi, socializzare, scambiarsi opinioni partecipando al forum, entrare in contatto con chi, quando si vivono certe realtà, ti facilita la vita: l’avvocato, la psicologa, la psicoterapeuta infantile, il sociologo clinico e perché no, la pediatra. Sul sito, infatti, è stata creata anche una rubrica “filo diretto con…” che consente di scrivere agli esperti in modo assolutamente riservato.

 

MNR: Chi è oggi il genitore single in Italia e come è cambiato negli ultimi 20 anni? IMDS: Dalle analisi che abbiamo condotto fin ora e sulla base dei dati Istat, oggi purtroppo un’unione su tre finisce con un divorzio o una separazione. I matrimoni durano in media 6 o 7 anni, ma spesso anche meno, soprattutto al Nord Italia. Quindi, rispetto a vent’anni fa, non solo è aumentato vertiginosamente il numero di genitori separati, ma si è abbassata l’età dei figli che poi questi genitori si ritrovano a dover gestire. Se anni fa i figli di genitori separati erano, in media, sui 14-16 anni di età e il fenomeno si riscontrava alle scuole superiori, oggi già alle elementari capita di trovare classi dove il numero di bimbi con genitori separati supera il 50%. Da qui deriva la crescente e maggiore difficoltà di relazione e di crescita dei figli.

 

MNR: Quali sono i bisogni che potete aiutare a soddisfare? IMDS: Come abbiamo detto, innanzitutto il desiderio di passare il tempo libero con i propri figli facendo cose divertenti e stimolanti insieme ad altri adulti e ad altri bambini. Andiamo, dunque, a colmare il vuoto del: “Aiuto è domenica, ho i bambini, cosa faccio per non farli annoiare? Dove li porto? Con chi?”. Noi proponiamo, in ogni regione d’Italia, innumerevoli occasioni di incontro, non solo viaggi e vacanze, ma anche pomeriggi, serate, gite in giornata… E abbiniamo a mete più conosciute ed usuali (parchi avventura, Mirabilandia, Minitalia, Cornelle, Zoo Safari, ecc) anche situazioni più avventurose ed accattivanti come: la notte in tenda sul fiume Trebbia, una giornata da castellani nei borghi medioevali, la festa di Hallowen nel Castello di Falconara… tante mete insolite per catturare l’attenzione anche dei più piccini.

 

MNR: Il vostro approccio è il sorriso: vige ancora il pregiudizio che un bimbo non possa essere felice se accudito da un genitore single? IMDS: Il sorriso perché non c’è nulla di più bello del sorriso di un bambino. L’invito al sorriso perché spesso per noi adulti è difficile sorridere quando siamo presi da mille preoccupazioni e mille impegni. Il sorriso perché riassume il nostro pensiero. Il nostro logo, infatti, non è un semplice sorriso, ma una faccina piccola che sorride vicino and una faccina un po’ più grande anch’essa sorridente: il bimbo e l’adulto, insieme, felici. Questo è l’obiettivo del nostro portale, questo è quello che vogliamo riuscire ad offrire a chi si iscriverà e parteciperà ai nostri eventi e alla nostra community…una seconda possibilità di stare bene e di essere sereni.

 

Elena Mento - Marco Andrea Sala - www.ilmondodeisorrisi.it

 

---

 

Ti potrebbero interessare anche...

 

 

 

 

TI POTREBBE INTERESSARE
LE ULTIME STORIE