Home Storie Il bimbo cresce

Un passo avanti contro la sindrome di Down

di mammenellarete - 02.12.2008 - Scrivici

gnpd04-03.180x120
  La sindrome di Down è una mutazione del gene 21 nel feto, che porta vari problemi al bambino, da difficoltà dell'apprendimento a...

La sindrome di Down è una mutazione del gene 21 nel feto, che porta vari problemi al bambino, da difficoltà dell'apprendimento a problemi cardiaci e di sviluppo.

Finora gli unici trattamenti conosciuti sono legati alla cura dei vari problemi che la sindrome porta, uno per uno, a mano a mano che si manifestano.

In futuro una parte di questi sintomi potrebbero però essere prevenuti già nella pancia della mamma. È quanto risulta da un esperimento del National Institute of Health di Bethesda condotto su delle cavie da laboratorio.

La sindrome inibisce lo sviluppo di due proteine nelle cellule nervose, proteine chiamate in causa nello sviluppo mentale del feto. Gli scienziati hanno quindi iniettato nelle cavie incinte di topolini down queste proteine. Al momento del parto i piccoli roditori non hanno presentato i problemi tipici della sindrome, sviluppandosi come i topolini della loro età.

L'esperimento prosegue, con l'osservazione dei topolini, per vedere se l'effetto dell'iniezione sia permanente e duraturo.

È un piccolo passo, ma sicuramente molto importante.

mammenellarete

articoli correlati