Home Storie Il bimbo cresce

Un investigatore privato per pedinare i figli

di mammenellarete - 18.02.2011 - Scrivici

sherlock-holmes-detective-400.180x120
Genitori che vogliono controllare le attività dei figli tra i 14 e i 20 anni si rivolgono a un agente segreto. Non più soltanto mogli che sospettano tradimenti, ma ora anche madri e padri che vogliono controllare i figli. Si sa che l'adolescenza è un'età difficile, e che l'istinto alla ribellione, tipico di quell'età, può portare i figli a seguire cattive strade, e questo metodo di controllo sembra aver preso piede fra i genitori più preoccupati, al punto da ingaggiare un detective privato. Se nell'era che precedeva il boom tecnologico si aveva l'abitudine a sbirciare il diario segreto, si è poi passati alla lettura degli sms e ora al pedinamento.

Purtroppo però un certo declino sociale sta portando ragazzi e ragazze a seguire più esempi negativi che positivi, e perciò i genitori giustamente preoccupati, cercano di arginare il problema in questo modo, dato che il dialogo e la condivisione in famiglia, soprattutto nell'adolescenza, sono difficili da ottenere.

In che modo si può prevenire questo problema di mancanza di dialogo tra genitori e figli, in particolare nel travagliato periodo dell'adolescenza? Come si può fare in modo di non arrivare a questo punto? Come vi comportereste nei confronti dei vostri figli, se aveste paura di non sapere abbastanza su di loro?

Vuoi leggere di più sugli adolescenti? Clicca e commenta.

Foto: Flickr

articoli correlati