Home Storie Il bimbo cresce

Lettera al primogenito da una mamma eternamente innamorata

di mammenellarete - 04.02.2021 - Scrivici

mamma-innamorata
Fonte: Shutterstock
Ecco come mi sono innamorata del mio figlio maggiore, il mio primo grande amore, il ragazzino che mi ha donato la capacità di amare per sempre.

Immagino che in tutti gli angoli del mondo i primogeniti regalino a noi genitori il gusto di un amore unico e mai vissuto, permettendo la "nascita" di madri o padri innamorati.

In questi giorni invernali ho ricordato come è nato l'amore per il mio figlio maggiore, il mio primo grande amore, il ragazzino che mi ha donato la capacità di amare per sempre.

"Figlio mio, durante questo viaggio di otto anni insieme ho voluto ricordarti più volte che sono innamorata di te. Oggi rivivo la tua nascita, notte benedetta in cui sei venuto in questo mondo con la tua presenza luminosa, "data sacra" in cui è iniziata la nostra melodia d'amore.

Piccolo mio e della Terra, sono innamorata di te dal primo momento in cui ti ho visto. Hai risvegliato in me sentimenti che non conoscevo, seminando nel mio cuore amore solo per te.

Tutto di te mi affascina, quegli occhi azzurri e obliqui, i tuoi capelli neri e quel profumo squisito del tuo essere. "Che sguardo serio", mi sono detta. Chi avrebbe mai detto che in quel paio di occhi si sarebbe nascosto l'universo più bello mai conosciuto, dietro quei capelli un cervello così ingegnoso, e che in quell'aroma c'era il profumo di te.

Sono passati i giorni e ho conosciuto quel nuovo mondo che giace in te, quel grido che chiedeva braccia d'amore, quelle guance e quel mento, figure di luna piena, quello sguardo che irradia curiosità e quel cuore stampato di gioia. Il mondo è cambiato, la mia interiorità è cambiata e tu sei cresciuto. Come non innamorarsi della magia che si dispiega nella vita!

Sono passati i giorni e mi sono resa conto di fosse difficile essere tua madre. Quelle prime mattine e il tuo continuo pianto hanno messo a dura prova la mia pazienza. Il ritorno al lavoro mi ha fatto dubitare della mia maternità. È stato difficile imparare la tua lingua da bambino, adattare la mia vita e il mio corpo alle tue esigenze, accompagnarti nei delicati momenti di malattia.

È stato difficile essere una giovane madre inesperta. Ma come è possibile... non innamorarsi del miglior insegnante di vita?

Il mio primo figlio

Gli anni sono trascorsi e la nostra melodia d'amore ha raccolto diversi rimpianti sulla sua scia. Tuttavia, lì, sullo sfondo, viveva quel grande amore. Né le tue grida, né la tua rabbia, né i capricci di madre e figlio, o le sfide della maternità hanno diminuito il mio amore per te.

Come non innamorarsi di un essere che ti tocca il cuore e l'anima! Sono passati gli anni e oggi, grazie a te, sono un'amante eterna. Quando sei eternamente innamorato, c'è sempre un motivo per amare. Ogni giorno nasconde un lato fascinoso nella persona che ami. All'inizio è stato il sorriso che hai disegnato sul tuo viso, poi le tue capacità artistiche sulla carta.

A cinque anni, quella naturalezza nel diventare il fratello maggiore. Ti amo ogni giorno per tutto quello che sei. Oggi ti amo perché sei il sole, sei una benedizione, sei luce, sei un'essenza magica, sei un intero Universo. Sei mio, vieni dalla Terra, e la cosa più grande e importante è che sei Tu".

Grazie, mio caro figlio maggiore. È un privilegio vivere eternamente innamorata di te. 
 
 
di una mamma
 
Hai anche tu una storia da raccontare? Scrivi a redazione@nostrofiglio.it
 

TI POTREBBE INTERESSARE