Home Storie Il bimbo cresce

Scuola dell'infanzia: tempo di Open day

di mammenellarete - 15.01.2010 - Scrivici

scuolamaternabig.180x120
Se avete un bambino nato entro il 31 dicembre 2007, o in seconda instanza entro il 30 aprile 2011, dovrete iscriverlo alla scuola dell'infanzia (sì, insomma, la materna) entro febbraio, in alcuni casi entro gennaio. Le disposizioni variano da Comune a Comune ed è quindi opportuno che facciate riferimento al sito del vostro o alle direzioni didattiche. I tempi sono analoghi anche per le iscrizioni alle primarie ma il vantaggio è che, una volta inseriti nel "circuito" dell'istruzione, è decisamente più semplice ricevere queste informazioni. Se invece è la prima volta che affrontate questo percorso, in particolare se il bambino non frequenta un nido, è necessario che acquisiate una serie di informazioni.

Ti potrebbero interessare anche...

In questo periodo infatti (tendenzialmente prima che si aprano le iscrizioni per ogni comune) c'è la possibilità di visitare le scuole e parlare con gli insegnanti in quelli che si chiamano "open day". Per sapere i giorni e gli orari dovete contattare i singoli istituti. Alcuni Comuni mandano informazioni in questo senso ma, per esempio a Milano, riguardano appunto le scuole Comunali e non contemplano le Statali. E' bene quindi informarsi "sul territorio" su quali siano le effettive disponibilità di scuole dell'infanzia più vicine a voi.

Quando visiterete la scuola, è probabile che siate sopraffatte dall'emozione di immaginare il vostro bambino già così "grande". Quella dell'Open day è però un'occasione unica per chiarirsi le idee e non potete certo perderla! Ecco allora qualche punto da tenere presente per raccogliere informazioni utili: se avete dubbi sull'iscrizione, la segreteria potrà chiarirveli ma solo voi potrete "sentire" come si troverà il vostro bambino in quella scuola.

Gli orari

orari

prescuola

tempi prolungati

La scuola
Verificate se la struttura è sana (per quel che potete) e se sono previste ristrutturazioni di rilievo (che potrebbero far chiudere la scuola per un certo periodo). Informatevi sul numero di sezioni, sul numero di bambini previsti per ogni sezione e sul numero di bagni. Fate domande sull'esistenza di spazi comuni (giardino, laboratorio, etc.) e sul loro utilizzo. Chiedete delucidazioni sul menù, sulla fornitura del cibo e sul pranzo (c'è una mensa, uno spazio dedicato?). Scoprite se è previsto un centro estivo e le date del calendario scolastico.

I tempi
Fatevi raccontare la giornata tipo e soffermatevi sui momenti più delicati come ad esempio la nanna o il pranzo. Cercate di capire se i ritmi descritti vi soddisfano e ponete domande concrete su eventuali dubbi. Se ad esempio il vostro bambino dorme nel pomeriggio e non è previsto il sonnellino, cosa succede? Se è abituato a mangiare/fare merenda in un certo orario come potrà adeguarsi se l'orario non corrisponde? Naturalmente i bimbi crescono e le domande di oggi potrebbero essere insignificanti domani ma vi aiuteranno comunque a instaurare un "rapporto" con una delle insegnanti della scuola.

L'autonomia
Se il vostro bambino non ha ancora tolto il pannolino, chiedete che disponibilità c'è in questo senso. Se usa il vasino, chiedete se è previsto o se e come sarà abituato al water. Valutate la policy della scuola in merito al ciuccio. Cercate di scoprire se il vostro bambino potrà portare a scuola il suo pupazzo preferito.

L'inserimento
Ogni bambino è unico e ogni inserimento ha un suo percorso. In media, si risolve nell'arco di due settimane. Ricordate però che le scuole, tendenzialmente, non aprono il 1 settembre e che alcuni istituti, ad esempio, iniziano gli inserimenti solo dopo qualche giorno di attività. Informatevi sul numero di bambini che si inseriscono "contemporaneamente" e su quali criteri sono utilizzati per definire l'ordine (spesso ci si rifà alla graduatoria). Cercate di capire, insomma, non solo quanto durerà l'inserimento del vostro bambino ma quando potrà iniziare. E comunque preparatevi soluzioni alternative perché anche quando arriverà il vostro turno il bambino sarà inserito gradualmente, anche solo per un'ora al giorno.

Le insegnanti
Fate domande sul numero delle insegnanti per classe e sulle ore di compresenza: potrete farvi un'idea di quanto potrà essere seguito "da vicino" il vostro bambino. Cercate di capire se l'organico è di ruolo e quanta sensibilità c'è nel garantire una continuità educativa .

I progetti
Chiedete se ci sono progetti che esulano dall'attività condotta dalla maestra e per i quali è prevista una figura diversa: inglese, psicomotricità, etc. Chiedete quante ore settimanali sono riservate a ogni attività e per quale fascia è prevista. Per mancanza di fondi, spesso, alcuni progetti sono riservati solo ad alcune fasce. Ricordatevi che sarete tenuti a esprimere una scelta in merito all'ora di religione: informatevi sull'orario, sull'insegnante, sul contenuto e sulle possibilità alternative.

Le classi
Chiedete se è possibile esprimere una preferenza in merito alla sezione per il proprio bambino e se è possibile indicare all'atto dell'iscrizione altri bambini come compagni di classe (es. amici, compagni del nido, cugini).

Probabilmente abbiamo dimenticato qualcosa, aspettiamo le vostre integrazioni. Speriamo però di avervi aperto gli occhi: non è una visita, è uno screening ;)

Ti potrebbero interessare anche...

articoli correlati