Home Storie Il bimbo cresce

Rientro a scuola a prova di crisi

di mammenellarete - 23.08.2012 - Scrivici

foto-scuola-400.180x120
La crisi finanziaria che ha investito il nostro paese colpirà anche il rientro a scuola dei nostri bambini. La crisi economica che ha colpito l'Italia, avrà effetti anche sul rientro a scuola dei nostri bambini, ma la cosa non è necessariamente negativa, potremmo infatti approfittare delle ristrettezze economiche per divertirci con loro preparando astucci e gadget scolastici a casa. A questo proposito vogliamo segnalarvi un kit ecologico trovato in rete e perfetto per risparmiare e insegnare al vostro bambino il rispetto per l'ambiente e l'importanza del riuso.

Ti potrebbero interessare anche...

1. valorizzare i capi di abbigliamento dell'anno passato: i bimbi non hanno bisogno di troppi vestiti e spesso un abito di misura ancora adatta, può essere rivisto con inserti, perline o cerniere lampo; 2. verificare sempre se le richieste di materiale delle maestre e dei professori differiscano molto da quelle degli anni precedenti: un semplice scambio di materiale tra fratelli più grandi o amichetti può rendere molto meno oneroso il ritorno a scuola; 3. scegliere matite certificate FSC: celebri marche supportano iniziative destinate a preservare le foreste originarie, proteggere le popolazioni che vi abitano e ridurre l'impatto ambientale di tutta la produzione, grazie alla certificazione del Forest Stuardship Council; 4. preferire sempre quaderni e agenda in carta riciclata o certificati ReMade in Italy, un marchio per la certificazione di prodotti e materiali derivanti dal riciclo e dal riuso realizzati in Italia. Permettono di avere informazioni sulle caratteristiche di sostenibilità ambientale del materiale e del prodotto, in termini di risparmio di materie prime, riduzione di consumi energetici e contenimento delle emissioni di CO2; 5. informarsi sui blocchi da disegno in carta riciclata: meglio se sbiancata con sostanze naturali e biodegradabili; 6. amare i libri usati e provare ad adottare libri online: se e quando possibile, perché non approfittare del grande mercato dell'usato e della tecnologia degli ebook reader? In una scuola del futuro, i libri ancora in carta saranno scambiati fra gli alunni e ci sarà un sistema di condivisione di contenuti digitali su ogni banco; 7. conoscere penne, righelli e squadre in plastica riciclata o in materiale plastico derivato dalla lavorazione dell'amido di mais per non sprecare plastica non sempre riciclabile; 8. recuperare lo zaino dell'anno prima o uno zainetto usato: sul sito Reoose si può barattare qualunque oggetto, anche gli zainetti di scuola. E se si ha un po' di manualità, si può cucire qualche toppa colorata sullo zaino vecchio per rinnovarlo e per usarlo fino a che potrà contenere libri; 9. realizzare un astuccio fai da te: perché acquistare accessori di moda che durano il tempo di una stagione? Con un semplice tutorial si può costruire un astuccio con stoffe di recupero e creare così un oggetto unico, utile e a costo zero; 10. per la merenda, preferire sempre un frutto o, perché no, un dolcetto preparato da voi senza troppi grassi. Spenderete meno in merendine.

E tu, cosa fai per risparmiare?

Foto: Flickr

articoli correlati