Home Storie Il bimbo cresce

Pitti Bimbo chiude con successo

di mammenellarete - 28.06.2010 - Scrivici

pitti71_590.180x120
Aspettando la conclusione della seconda edizione di White for Kids, il neonato salone milanese, vi raccontiamo le ultime sulla capostipite delle fiere dedicate alla moda bambino: l'intramontabile Pitti Bimbo, tenutasi alla Fortezza da Basso di Firenze da giovedì 24 a sabato 26 giugno. Come riportata da Fashion United, alla 71esima edizione che ha registrato 11.000 visitatori sono state presentate 539 collezioni, di cui 208 provenienti dall’estero. «I compratori più importanti erano tutti presenti e la notizia migliore per i nostri espositori è che ci sia stato un evidente aumento degli ordini raccolti in fiera», ha commentato Raffaello Napoleone, amministratore delegato di Pitti Immagine.

Spagna, Germania, Russia, Francia, Belgio, Gran Bretagna, Olanda, Giappone, Stati Uniti, Turchia e Corea del Sud, hanno fatto sapere gli organizzatori, sono ai primi posti in termini di affluenze.

Molte mamme vip presenti con tanto di pargoli al seguito i quali, in alcuni casi, sono stati arruolati come modelli d'eccezione. La piccola Ginevra Gilardino, figlia di Alice e Alberto e Ann Mari, figlia di Ellen Hidding, hanno sfilato per Bluemarine, mentre Larissa, figlia di Fiona May ha personalizzato la presentazione di Laura Biagiotti DOLLS.

Tra le novità di quest'anno hanno destato grande interesse la nuova sezione EcoEthic, nata per rappresentare tutti i brand che utilizzano materiali organici e biologici e il debutto del marchio Gucci nel settore bambino. A novembre la collezione disegnata da Frida Giannini arriverà in 40 negozi Gucci in tutto il mondo, Firenze compresa. «D' altra parte - dice il presidente e ad, Patrizio Di Marco - questa è la nostra città. Abbiamo presentato qui la collezione in anteprima mondiale per ribadire l' importanza di queste radici». Tutto verrà prodotto in Italia, gli oggetti in pelle a Scandicci e dintorni. Per festeggiare la collezione, Gucci consegna all' Unicef un milione di dollari. «Le imprese ovviamente guardano al profitto ma non devono dimenticare la responsabilità sociale. Spero che questo sia un esempio» ha dichiarato Di Marco.

Per ulteriori informazioni: PittiImmagine.com

articoli correlati