Home Storie Il bimbo cresce

Ninna nanna, ninna oh, questo bimbo a chi lo do?

di mammenellarete - 03.12.2008 - Scrivici

item.180x120
Una volta le ninne nanne erano delle nenie, ripetitive, anche un po' noiose, che servivano a far addormentare i bambini, un po' come un canto ipnotizzatore. Canti popolari locali o conosciuti anche a livello mondiale che rasserenano il bambino accompagnandolo nel mondo dei sogni, presenti in ogni cultura ed oggetto di un progetto europeo, Lullabies of Europe, per la raccolta e la preservazione. Ma proprio perchè provenienti dalla cultura popolare, sono soggette a modifiche, adattamenti e continua evoluzione. E cambiano anche col cambiare dei gusti musicali di chi le canta e di chi le ascolta.

Secondo un'indagine del sito britannico The Baby Website sono infatti i successi pop-rock degli ultimi tempi ad essere graditi ai bambini di oggi: molto probabilmente perchè vivendo in un ambiente in cui la televisione o la radio sono spesso accese, sono sottoposti a più stimoli sonori di quanto lo fossero i loro genitore e nonni alla loro età.

Le canzoni più cantate dalle mamme inglesi per addormentare i loro pargoli sono, in ordine dalla terza alla prima posizione come ogni classifica che si rispetti, "I kissed a girl" di Katy Perry, venticinquenne americana, "Angel" di Robbie Williams e "Patience" dei Take That.

Tra le altre, in classifica figurano "Love me tender" di Elvis Presley e "You're beautiful" di James Blunt.

E voi, cosa cantate per far addormentare i vostri bambini?

mammenellarete

articoli correlati