Home Storie Il bimbo cresce

Nasce un bambino, tutto cambia. Ma è meglio di prima

di Lisa Sorrentino - 26.03.2013 - Scrivici

famiglia_neonato400.180x120
Addio alle uscite con gli amici, fine settimana cancellati all'ultimo momento, un Capodanno a tre in casa, invece che a Firenze a divertirsi. Eh sì, l'arrivo della pargola ha cambiato la nostra vita. Ma basta un suo sorriso per aprirci il cuore e farci pensare: questo sì che è un bel cambiamento!

"Ciao cara come stai? E la piccola?"

 

"Bene, passati i primi mesi, ora va un poco meglio!" "Sono felice ! Ti chiamavo per invitarti sabato a uscire insieme per una serata in un discopub, c'è un amico che suona dal vivo! Una buona occasione per stare insieme!"

 

"Mi dispiace tesoro, ma con una bambina piccola non credo sia il luogo ideale, per non parlare dell'ora tarda, lei in genere riposa! Perché non venite da noi per una pizza?" "Bè sai, ci siamo già sentiti e organizzati con gli altri, mi faceva piacere stare anche con voi, ma voi ora avete la piccola e io purtroppo ormai ho preso l'impegno. Magari ci si risente per il prossimo sabato!"

 

"Ok salutami tutti, e se volete passate da noi !"

 

Quando nasce un bebè cambia tutto

 

E ne potrei elencare altre decine di telefonate del genere terminate con la promessa di una telefonata che non arriverà mai

 

Indubbiamente una bambina in casa ci ha limitato nel vivere il tempo libero, ci ha costretti durante l'inverno a stare a casa, a annullare fine settimana fuori perché magari arrivava un'inattesa febbre, un capodanno a Firenze con le valigie già pronte è diventato un intimo festeggiamento a casa in tre sempre per la febbre

 

Nello sguardo di molti leggi il biasimo per il tipo di vita che stai conducendo quasi a dirti "mamma mia , ma che fine avete fatto!"

 

Invece non è così!

 

La vita di due persone che diventano genitori, non è ricca di rinunce, ma di cambiamenti

 

E' l'amore per quell'esserino indifeso che ci ha fatto cambiare le nostre abitudini. Oggi l'unico scopo è il suo benessere

 

Quindi non è stato un sacrificio non andare alla serata, ma lo sarebbe stato vedere una bambina diventare nervosa per il forte rumore, oppure dormire nonostante i suoni, ma non riposare! Che non è proprio la stessa cosa!!!

 

Come per la gravidanza , anche durante l'allattamento l'alimentazione era più curata, ma non mi è mai pesato.

 

Scoprire che i tacchi e vestitini corti erano da sostituire per un poco con scarpe comode e jeans non è stato faticoso.

 

Continuare ad avere cura di se stessi e del proprio aspetto è comunque un dovere!

 

Un suo sorriso, osservarla mentre riposa, il suo sereno risveglio, è sempre stato più che appagante e quei piccoli cambiamenti non sono mai pesati.

 

E quando mi chiedono se era meglio prima o dopo la nascita della piccola? Gli rispondo che è solo diverso!

 

Siamo stati promossi a genitori dalla sua nascita e abbiamo il dovere di ottemperare nel migliore dei modi a questo nuovo ruolo e lei ci ricambia con baci, abbracci e carezze. E' tantissimo! Provare per credere!

 

Hai anche tu una storia da raccontare? Scrivi a redazione@nostrofiglio. it oppure scrivila direttamente nel forum di nostrofiglio. it

 

TI POTREBBE INTERESSARE