Home Storie Il bimbo cresce

Le scottature solari e i bambini

di mammenellarete - 18.08.2008 - Scrivici

L'estate è arrivata, con lei la stagione del mare, del sole e delle scottatture. In spiaggia, si sa, i bambini impazziscono di felicità e può diventare difficile stargli dietro, ma è  importante fare in modo che la loro pelle sia sempre protetta dai raggi solari per evitare le temibili scottature.

Ti potrebbero interessare anche...

Il sole, può causare problemi gravi all’apidermide dei più piccoli

  • Portare i bimbi in spiaggia solo di mattina presto (dalle 8 alle 10) o nel tardo pomeriggio (dopo le 17).
  • Evitare i raggi del sole diretti se il bimbo ha meno di un anno. La pelle, infatti, è ancora troppo delicata e, quindi, produce troppo lentamente la melanina che lo proteggera dai raggi solari
  • Usare la crema protettiva anche se sotto l’ombrellone. La crema in questione è consigliata a base di ossido di zinco. Ricordiamo anche che le creme solari vanno messe prima di esporre i bimbi (e non solo) al sole (almeno 20/30 minuti prima).
  • Il fattore di protezione della crema non deve essere inferiore a 25 e fate attenzione che la suddetta abbia un filtro raggi UVB e UVA.
  • La crema va messa ai bimbi ogni qualvolta escono dall’acqua.
  • Non facciamo stare mai i nostri bambini per più di mezz’ora sotto il sole e facciamoli bere il più possibile.

Con qualche piccola precauzione il vostro bambino non avrà problemi con il sole e si risparmierà le molestie delle scottature estive.

Ti potrebbero interessare anche...

articoli correlati