Home Storie Il bimbo cresce

Le espressioni del viso nel bambino

di mammenellarete - 13.02.2009 - Scrivici

espressioni_viso_bambino_big.180x120
Le espressioni del viso di un bambino si diversificano durante la sua crescita. Il suo sviluppo sensoriale e della vista, in particolare, è il requisito fondamentale per osservare e imparare le espressioni della mamma.

Come si evolve la percezione del volto nel bambino?

movimento

Ecco perché tendiamo ad enfatizzare ogni espressione, ad esagerare con i sorrisi.

- a due o tre mesi dovrebbe essere in grado di riconoscere la forma del viso. Potrebbe però sorridere a tutte le forme che glielo ricordano. Non a caso, un profilo potrebbe non provocare alcuna reazione. - verso gli 8 mesi cogliendo la forma del viso e il movimento, comincia a individuare un viso sorridente. E’ questo il momento in cui sembra preferire il volto della mamma a lui più familiare, per poi, col tempo, riconoscere il viso delle altre persone conosciute. - Solo dopo, riesce a riconoscere se stesso, prima allo specchio e poi in fotografia.

Come accorgersi se il bambino riconosce le espressioni del viso? Quando il bambino riesce a cogliere le espressioni, reagisce a queste in modo pertinente: piange se la mamma ha il volto crucciato, si intristisce se il volto è preoccupato, sorride se la mamma sorride. La crescita a livello fisico e l’aumentare delle relazioni aumentano il bagaglio di espressioni del bambino, che, per imitazione e attraverso diversi stimoli, non solo reagisce alle espressioni, ma impara a sceglierle, a comunicare attraverso esse stesse.

Studi che si interessano alle differenze tra le culture hanno osservato che, se le espressioni si diversificano tra i diversi paesi, accade soprattutto perché queste sono anche la manifestazione di emozioni. In generale, si afferma che in Occidente si giudichi positivamente esprimere le proprie emozioni, quindi che si parli di paura, di tristezza o emozioni positive, come la gioia; a differenza dell’Oriente, dove non è considerata necessaria l’espressione di tutte le emozioni in ogni circostanza. Ecco perché si usa spesso il verbo “imparare”, perché osservando i modi e i momenti in cui la mamma usa un’espressione del viso, il bambino impara quando e come usare le sue. Alcuni pediatri e psicologi suggeriscono anche di mostrare espressioni facciali in fotografia. E’ possibile trovare nelle librerie dei “libri delle facce”, ma può essere sufficiente una rivista.

Condividi l'esperienza del tuo piccolo sul nostro forum "Il mio bambino"!

Foto: Flickr

articoli correlati