Home Storie Il bimbo cresce

La carta dei diritti del bambino in vacanza

di mammenellarete - 08.07.2009 - Scrivici

carta-diritti-bambini-in-estate-400.180x120
La vacanza a misura di bambino è sempre difficile da organizzare: quale occorrente portare, in che periodo andare in vacanza e soprattutto dove portare i piccoli per riposarsi? Capire quale tipo di vacanza desidera il bambino e andare incontro alle sue esigenze è sempre il primo passo da fare per puntare al relax di tutta la famiglia. A tal proposito la Società Italiana dei Pediatri ha redatto la “Carta dei diritti del bambino in vacanza” che contiene una serie di consigli utili per affrontare una vacanza a misura di bambino.

Ti potrebbero interessare anche...

Diritto al rispetto

I tempi di un bambino sono sempre diversi rispetto a quelli dell’adulto, soprattutto in relazione all’alimentazione e al riposo: quando è piccolino in genere si tende a farlo mangiare in orari regolari e a metterlo a dormire alla solita ora.

Il piccolo ha bisogno di rispettare le sue esigenze fisiche anche quando è in vacanza, quindi si consiglia di:

  • Farlo dormire comunque, il pomeriggio
  • Metterlo a letto alla solita ora
  • Evitare la fatica fisica
  • Cercare di non variare l’orario dei pasti.

villeggiatura

Diritto al gioco e al riposo

I bambini, come gli adulti, hanno bisogno di riposare e dedicare un periodo della vacanza estiva lontano da compiti, corsi di musica, di danza o di qualsiasi altro genere. Anche loro hanno bisogno di stare spensierati e giocare liberamente.

Diritto alla sicurezza

Quando si viaggia in auto il piccolo deve essere posto nel seggiolino nella parte posteriore e se grandicello, protetto dalla cintura di sicurezza.

Altri accorgimenti:

  • Non viaggiare con il piccolo in braccio perché questo crea un pericolo serio per la sua incolumità;
  • L’abitacolo dell’auto, in estate, dovrebbe essere condizionato in modo adeguata: né troppo freddo né troppo caldo in modo da non arrecare fastidi di temperatura al bambino. Se la macchina non dispone del condizionatore, evitare le ore più calde per viaggiare ed, inoltre, ricordare che l’aria condizionata se non regolata in modo adatto e troppo forte è nociva per il bambino;
  • Se si va all’estero bisogna informarsi presso i centri specializzati di medicina dei viaggi in tutte le ASL italiane, in merito alle vaccinazioni da effettuare prima della partenza. È consigliabile informarsi molto prima della partenza visto che i tempi dei piccoli, anche in questo, sono diversi rispetto a quelli degli adulti.

Diritto a stare con i genitori

I bambini hanno diritto a stare con i loro genitori almeno durante le vacanze visto che gli impegni di lavoro diminuiscono di gran lunga il le ore che figli e genitori trascorrono insieme. Parlare, giocare con loro è sempre molto importante. Diritto all’attenzione

  • Fare attenzione ai raggi solari proteggendo il piccolo con un solare adatto e con appellino e maglietta;
  • Fare attenzione alle punture di insetti, soprattutto delle zanzare che creano grandi problemi in questo periodo;
  • Far bere spesso il bambino: il caldo porta alla disidratazione;
  • Far attenzione alla sua alimentazione ed arricchirla di frutta e verdura fresca.

Ti potrebbero interessare anche...

articoli correlati