Home Storie Il bimbo cresce

Intolleranza al latte: a breve le nuove linee guida

di mammenellarete - 08.02.2010 - Scrivici

latte_590.180x120
L'intolleranza al lattosio, lo zucchero presente nel latte, è un deficit dell'enzima che ne consente la digestione e si manifesta in diversi modi, tutti piuttosto spiacevoli. Nella maggior parte dei casi si presenta con disturbi gastrointestinali (diarrea, vomito, rigurgiti), disturbi cutanei (orticaria o eczema) o problemi respiratori come asma e, nei casi più gravi, anafilassi, una grave reazione allergica che può portare alla morte.

Si tratta di una delle intolleranze più diffuse in età pediatrica: ne sono affetti circa il 2 per cento dei bambini di età inferiore a 1 anno.
Se i piccoli vengono alimentati artificialmente si manifesta a partire dal secondo mese di età, se invece vengono ancora allattati naturalmente l’intolleranza può comparire durante il passaggio al latte artificiale o durante lo svezzamento.

V Meeting di Allergologia Pediatrica

linee guida

trattamento

cura

World Allergy Organization

Secondo quanto concluso dagli 800 pediatri, convenuti da 34 diversi paesi, l’unico metodo sicuro per identificare questo tipo di allergia è il cosiddetto "test di carico". Quindi non si deve semplicemente eliminare il latte dalla dieta del bambino e nemmeno, avvertono i medici, sostituire il vaccino con il latte di soia poiché potrebbe far sorgere altri tipi di intolleranze.

Per informazioni più dettagliate attendiamo quindi le nuove linee guida del Dracma (Diagnosis and Rationale for Action Against Cow's Milk Allergy), che verranno prossimamente pubblicate su varie riviste scientifiche.

Foto di Latente

articoli correlati