Home Storie Il bimbo cresce

Il primo giorno di scuola: date e consigli

di mammenellarete - 27.07.2011 - Scrivici

primogiornodiscuola-4001.180x120
Il mese di agosto è alle porte, il ritorno fra i banchi non è ancora vicinissimo, ma per quelle mamme che dovranno portare i figli a scuola per la prima volta è importante iniziare a prepararsi tanto psicologicamente, quanto procurandosi tutte le informazioni necessarie. In Italia il calendario scolastico varia a secondo della regione, ecco perché è importante, prima di tutto, verificare le date che qui di seguito qui lasciamo.

Ti potrebbero interessare anche...

Calendario scolastico 2011-2011

  • 12 settembre: Calabria, Lazio, Piemonte, Lombardia, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Veneto, Marche, Molise, Umbria, Valle d’Aosta, Trentino ed Alto Adige
  • 14 settembre: Campania, Toscana
  • 15 settembre: Sardegna, Puglia, Sicilia
  • 19 settembre: Abruzzo, Basilicata, Emilia Romagna
  • Vacanze di Natale: dal 23 dicembre al 7 gennaio
  • Vacanze di Pasqua : dal 5 aprile al 10 aprile

primo giorno di scuola

Cose serve al bambino?

Il bambino dovrà portare in classe: un quaderno a quadrettoni, dei colori, una matita, la gomma e nient'altro, durante il primo giorno di scuola, infatti, si converserà e la maestra cercherà di mettere a proprio agio i bambini, chiedendogli delle vacanze e magari facendogli disegnare ciò di cui si è parlato.

Il bambino potrà essere un po' disorientaro il primo giorno, ma essendo già passato per la scuola dell'infanzia l'impatto sarà meno traumatico di quando a 3 anni, per la prima volta, aveva messo piede in una classe.

Ma come deve comportarsi la mamma?

La mamma prima dell'inizio della scuola potrebbe programmare una buona conversazione con le insegnanti, per iniziare a conoscersi e per capire come agire e relazionarsi con equilibrio.

Nel primo mese di scuola la mamma non dovrà essere ansiosa e voler a tutti i costi vedere le paginette del quaderno con le vocali scritte dal figlio, questa è la cosa peggiore che si possa fare, trasmetterebbe solo ansia ai bambini. Bisogna tener presente che ognuno è diverso dall'altro e che ci sono bambini che apprendono subito le tecniche di lettoscrittura, mentre altri hanno bisogno di più tempo. A quell'età anche un mese di differenza fra un bimbo e un altro può essere rilevante.

Le mamme dovranno aver fiducia nel lavoro delle maestre, stabilendo con loro un rapporto dialogico, sentendosi libere di chiedere chiarimenti quando pensano che qualcosa non va. Una buona intesa tra famiglia e insegnanti sicuramente produrrà buoni risultati, la cosa da evitare per il bene del bambino è creare conflitti con i docenti sminuendone le capacità davanti al bambino. La fiducia e il rispetto reciproco fra genitori e maestri è fondamentale per favorire un ambiente scolastisco che abbia continuità con quello familiare.

E tu, sei pronta al primo giorno di scuola del tuo bimbo?

Foto: Flickr

Ti potrebbero interessare anche...

articoli correlati