Home Storie Il bimbo cresce

Il divertimento dei bambini in spiaggia

di mammenellarete - 22.07.2009 - Scrivici

secchiello-e-paletta_big.180x120
Il bambino in spiaggia è sempre uno degli intoppi che incontra il relax al mare di mamma e papà: gli adulti vogliono rilassarsi ed il piccolo vuole sguazzare in acqua, i genitori desiderano stare sotto l’ombrellone, al freschetto e il bambino vuole solo stare tra sabbia, giochi e divertimento per passare la splendida giornata di sole, magari con qualche amichetto conosciuto lì.


Come intrattenere i più piccini sulla sabbia?

 

Ecco alcuni consigli per far passare una vacanza familiare in tutta tranquillità
Se il bambino è irrequieto la mamma potrebbe prendere accordi e concedergli di giocare, a patto che possa farlo o sul bagnasciuga, oppure nei dintorni dell’ombrellone dove sono a rilassarsi i genitori; a meno che uno dei due non desideri giocare con il piccolo.
I giochi da fare per far stare il piccolo “irrequieto”, tranquillo sono tanti, dal classico castello di sabbia alla ricerca di conchiglie fino al gioco delle biglie.

 

I giochi di sabbia

 

Secchiello e paletta sono gli strumenti ideali per mettere in gioco la creatività del piccolo, si potrebbe costruire un castello di sabbia o anche un’ enorme tartaruga o qualche pesce marino come uno squalo o una balena. Si potrebbe indire una gara e sfidare mamma e papà.
Uno dei consigli fondamentali che potrebbe aiutare i genitori è quello invogliare i piccoli a far fare amicizia con i bambini vicini di ombrellone. È un vantaggio sia per loro che approdano ad una novità: l’amichetto delle vacanze e sia per i genitori che riescono a stare più sereni perché il figlio gioca con coetanei e non si annoia con gli adulti.
La mamma potrebbe fare da arbitro e proclamare il vincitore dell’opera di sabbia più bella.
Il premio può essere un buon gelato a merenda, un bagnetto in più o la possibilità di giocare un altro po’ sul bagnasciuga: questi tipi di giochi “non movimentati” sono consigliati anche come misura di sicurezza perché i piccini sono fermi ed evitano di spostarsi tra gli ombrelloni e perdersi.

 

La ricerca in acqua

 

Un altro gioco da fare se il piccolo è irrequieto e non vuole stare fermo sotto l’ombrellone è quello della ricerca delle conchiglie e la raccolta delle telline che, in genere, sbucano spesso al mattino presto con i pesciolini, che amano nuotare anche quasi in riva nelle prime ore del mattino.
Per la raccolta delle telline serve mascherina e rastrello.

 

Questo tipo di divertimento stimola la curiosità del piccolo, lo aiuta a prendere confidenza, in modo graduale, con il fondo del mare, visto che tutto viene effettuato in apnea e con la maschera subacquea ed è un intrattenimento tranquillo da fare con mamme e papà.
Il gioco delle biglie è uno dei classici che avvantaggia i genitori perché, una volta stabilita la zona di “azione” del gioco, i bambini rimangono fermi senza infastidire i vicini di ombrellone ed evitando di perdere il senso dell’orientamento nel caso dovesse spostarsi.

 

Sotto l'ombrellone

 

Se il bambino non ha un carattere irrequieto ed è più grandicello, allora è facile intrattenerlo con la lettura, sotto l’ombrellone, di un fumetto, del suo libro preferito, oppure farlo divertire facendo “seppellire” nella sabbia mamma o papà!

 

Quali giochi suggerisci per il bambino in spiaggia? Proponili sul nostro forum!

 

articoli correlati