Home Storie Il bimbo cresce

I magneti a forma di cibo sul frigorifero pericolosi per i bambini

di mammenellarete - 19.01.2012 - Scrivici

magneti-frigorifero-400.180x120
Risparmio Super ci mette in guardia sull'esposizione di calamite raffiguranti generi alimentari perché potrebbero incentivare i nostri figli a portarle alla bocca. Hai mai pensato che le graziose calamite a forma di banana, di biscotto o di melanzana possano essere un pericolo domestico? Leggiamo un interessante articolo sul portale Risparmio Super sui possibili rischi.

Luca Foltran ci illustra in questo articolo che un opuscolo informativo pubblicato lo scorso dicembre dal Ministero della Salute focalizza l’attenzione proprio su questi oggetti. I magneti, e in generale tutti i gadget colorati, a forma di dolci o frutta possono essere scambiati per veri alimenti dai bambini e quindi venire succhiati, masticati o ingeriti accidentalmente con conseguenze facilmente immaginabili. Ciò che attrarrebbe maggiormente i piccoli è il desiderio di gustarne l'aroma.

Esiste però un decreto legislativo del 1992 che vieta la commercializzazione, l’importazione, la fabbricazione e l’esportazione di prodotti che, avendo un aspetto diverso da quello che sono in realtà, potrebbero compromettere la salute o la sicurezza dei consumatori.

Ti potrebbero interessare anche...

Il testo fa uno specifico riferimento ad articoli che pur non essendo alimenti, possiedono forma, aspetto, imballaggio, etichettatura, volume o dimensioni tali da far prevedere che i consumatori, soprattutto i bambini, li possano confondere con prodotti alimentari con i conseguenti rischi.

Il Sistema di allarme rapido europeo sui prodotti non alimentari pericolosi (Rapex) riporta, secondo Risparmio Super, che nell'ultimo triennio ben 180 notifiche relative a ritiri e segnalazioni relative ai simil-alimenti, tra cui magneti, gomme per cancellare, candeline e altro (il 60% dei quali risulta prodotto in Cina).

La valutazione del rischio viene verificata attraverso appositi test di sicurezza come:

  • la prova di simulazione del morso (che ricrea la forza di un bambino al di sotto degli 11 anni di età);
  • un test di trazione e la valutazione di pezzi piccoli staccabili;
  • la prova del “cilindro”, uno strumento della stessa larghezza della trachea dei bambini per verificare che gli elementi staccabili non abbiano dimensioni critiche.

Consulta l'opuscolo del Ministero della Salute.

Fonte: Risparmio Super

Ti potrebbero interessare anche...

articoli correlati