Home Storie Il bimbo cresce

Frenulo corto linguale: che cos'è e quando intervenire

di Elenora La Monaca - 12.05.2014 - Scrivici

bambino-frenulo.180x120
Il frenulo linguale è un filamento di tessuto che unisce la lingua al pavimento orale. Alcuni bambini nascono con il frenulo linguale corto: questa alterata condizione anatomica può essere di vari gradi, da un frenulo solo leggermente corto fino ad arrivare a condizioni in cui la lingua non ha motilità perché molto adesa al pavimento orale (in questi casi non è possibile nemmeno vederlo il frenulo). In base a quanto alterata è l’anatomia si decide come intervenire: molto diffuso

oggi un approccio immediato alla nascita con una piccola incisione.

Nei casi più gravi, invece, si interviene con una piccola operazione chirurgica per consentire una motilità funzionale alla lingua, questo avviene quando l’alterazione è molto evidente ad occhio nudo e quindi la lingua ha una deformazione.

Nei casi più sfumati può anche accadere che la cosa non incida affatto sulle funzioni di mangiare e parlare ed alcuni autori ritengono anche che tale anatomia si possa modificare nel corso del primo anno di vita e normalizzarsi spontaneamente.

Nei casi gravi, invece, può risultare impossibile pronunciare i suoni in cui la punta della lingua deve andare in alto, come T, L, R … oppure possono verificarsi difficoltà nella deglutizione perché la lingua non riesce a spingere il cibo all’indietro.

Il frenulo corto è molto diffuso, si stima che circa il 5% dei bambini lo presenti.

Per valutare se il tuo bimbo ha il frenulo corto, puoi provare a fargli tirare fuori la lingua, se la punta è bella allungata vuol dire che la sua anatomia è normale, se invece la punta fa la tipica “forma a cuore” allora significa che il frenulo è anchilosante. Inoltre bisogna valutare il grado di movimento possibile: se il bimbo riesce a raggiunger con la punta della lingua il palato a bocca aperta, la funzionalità sarà comunque buona pur in presenza di una “lingua a cuoricino”.

Frenulo linguale

Se il frenulino è corto, ma non altera la produzione del linguaggio, si può anche evitare ogni intervento. Si consiglia invece di intervenire sempre con una incisione (spesso il tutto è eseguito ambulatorialmente) quando il bambino è in una condizione di Disturbo di Linguaggio per non aggiungere alle già presenti difficoltà ulteriori complicazioni legate al fattore anatomico.

 

Sull’autrice

 

Eleonora La Monaca, logopedista da 15 anni, da 10 si occupa prevalentemente di disturbi di linguaggio in bambini piccoli (da 0 a 4 anni) presso un Servizio di Neuropsichiatria Infantile pubblico. Il suo sito: http://www.mammalogopedista.it/wordpress/

 

Dal forum: https://www.nostrofiglio.it/forum/la-logopedista-125/frenulo-linguale-20580/

 

Articoli correlati della logopedista:

 

 

forum: la logopedista

 

Dal magazine: il linguaggio dei bambini, come arricchire il vocabolario

 

articoli correlati