Home Storie Il bimbo cresce

Ecoman, il supereroe ambientalista

di mammenellarete - 07.04.2010 - Scrivici

asmaville_590.180x120
In effetti si è ormai capito: sensibilizzare grandi e piccini al rispetto per l'ambiente è un'impresa da supereroe. Mai comune mortale è riuscito a promulgare leggi e a lanciare iniziative che contrastassero efficacemente l'inquinamento delle nostre città, e allora ecco che il Ministero dell'Ambiente e quello della Salute, in collaborazione con il REC (Regional-Enviromental-Center) hanno deciso di affidarsi proprio a un supereroe. Tutto verde, con muscoli da Mastro Lindo, Ecoman è nato al vertice europeo dell'Ambiente e Salute di Parma dei cui lodevoli intenti sul fronte dell'ecologia vi abbiamo raccontato qualche settimana fa. L'idea è quella di educare per bocca di Ecoman almeno i bambini a uno stile di vita ecocompatibile; d'altronde i piccoli di oggi saranno i grandi di domani.

Il supereroe vive nella inquinatissima città di Asmaville (prototipo fumettistico di qualsiasi grande città italiana) dove interagisce con gli abitanti resi malconci dalla quantità insostenibile di smog che li circonda. Per aiutarli a rimettersi in forma Ecoman consiglia loro le regole base per una vita sana ed ecosostenibile: ad esempio insegna loro a non sprecare mai acqua ed energia elettrica, a non buttare immondizia per strada, ad utilizzare bici o mezzi pubblici in alternativa all'auto di mamma e papà, etc...

A proposito degli spostamenti casa-scuola, il fumetto spiega inoltre che esiste Pedibus (ormai in molte città): è un sistema di accompagnamento a scuola, con tanto di fermate stabilite, ma non con l’autobus, bensì con i piedi!
L’obiettivo delle autorità non è, infatti, solo quello di abbattere la quantità di smog nell’aria, ma anche combattere l’obesità infantile.

Buona fortuna Ecoman! Chissà mai che, se esortati dai nostri pargoli, anche noi genitori non diventiamo più rispettosi dell'ambiente.

articoli correlati