Home Storie Il bimbo cresce

Echinacea e propoli contro il raffreddore

di mammenellarete - 25.02.2024 - Scrivici

echinacea
Fonte: Shutterstock
Echinacea e propoli: rimedi naturali consigliati, che rinforzano le difese immunitarie dei bambini durante autunno e inverno

In questo articolo

L'echinacea e la propoli sono due rimedi naturali conosciuti per le loro proprietà benefiche per il sistema immunitario. Tuttavia, quando si tratta di somministrare questi rimedi ai bambini, è importante fare attenzione e consultare sempre un pediatra prima di utilizzarli.

L'Echinacea svolge un'attività immunostimolante e antivirale, è antinfiammatoria e antibatterica, e combinata con la Propoli, antibatterica e antinfiammatoria, previene e combatte i sintomi del raffreddore e dell'influenza.
Assunte in forma di spray o di caramelle, sono adatte anche per i bambini (ma bisogna richiedere il prodotto specifico) e aiutano, insieme a una dieta bilanciata e a una corretta prevenzione, a contrastare i malanni stagionali.

Ecco proprietà e benefici di queste due piante.

Pianta erbacea perenne, non ramificata, con fiori a capolino, che presenta dei petali ligulati di colore rosso o rosa verso il basso; la radice è fusiforme, a fittone, di colore bruno, presenta numerose radichette embricanti e penetra nel terreno in profondità.

L'Echinacea appartiene alla categoria degli immunostimolanti. I prodotti erboristici a base di echinacea sono quindi consigliabili ai cambi di stagione e ai primi sintomi influenzali.

L'echinacea, come tutte le droghe che stimolano la reattività del sistema immunitario, è sconsigliabile ai soggetti affetti da patologie autoimmuni, ovvero nei casi di iperattività del sistema immunitario.

All'Echinacea sono ascritte anche proprietà antivirali e antiossidanti.

Quante volte all'anno si ammala il vostro bambino? Quali sono i vostri rimedi per prevenire e curare influenza e raffreddore?

La propoli è un rimedio fitoterapico molto utilizzato, che può derivare sia dalle piante che dagli animali. Viene prodotta alla fine della stagione di raccolta dei pollini, tra agosto ed ottobre, quando le api si preparano a fronteggiare l'inverno: ad alcune api bottinatrici viene affidato il compito di raccogliere la resina dai germogli di foglie e dalle cortecce di alcune specie di alberi; questa viene quindi trasformata in propoli ed impiegata come materiale da costruzione e da difesa, per sigillare, proteggere e rinforzare gli alveari.


Test clinici effettuati su 16.000 pazienti hanno messo in evidenza le importantissime attività che la propoli è in grado di esercitare sull'organismo: in particolare, si è messo in evidenza il suo elevato potere antibatterico, antivirale ed antimicotico.

Anche se la propoli è considerata generalmente sicura per i bambini, alcune persone possono essere allergiche ad essa. Inoltre, non ci sono prove sufficienti sull'efficacia e sulla sicurezza dell'uso della propoli nei bambini. Anche in questo caso è importante consultare un pediatra o il proprio medico.

Crea la tua lista nascita

lasciandoti ispirare dalle nostre proposte o compila la tua lista fai da te

crea adesso

TI POTREBBE INTERESSARE