Home Storie Il bimbo cresce

Apnea notturna: test delle urine per una diagnosi immediata

di mammenellarete - 25.01.2010 - Scrivici

baby-sleeping_590.180x120
Il sonno disturbato di un bambino è spesso fonte di forte preoccupazione e di conseguenti notti insonni per i genitori. Circa 12 bambini su 100, sotto i 12 anni, respirano faticosamente durante il riposo e nel 25% dei casi il disturbo è imputabile a forme di apnea ostruttiva. L'Osa, in gergo "Obstructive Sleep Apnea", è una patologia causata per lo più dell’ingrossamento di tonsille e adenoidi che può provocare rallentamenti della crescita o disturbi del comportamento, come ansia, irritabilità o iperattività.

Uno studio americano condotto dall'Università di Chicago ha aperto nuovi orizzonti in materia di diagnosi, prospettando la verifica immediata della presenza di apnee notturne attraverso un semplice test delle urine. La ricerca ha preso in esame i campioni di urine di 90 bambini con problemi respiratori durante il sonno e di 30 bimbi normali.

Tutti sono stati sottoposti a un esame polisonnografico standard che prevede la registrazione, durante il sonno, di una serie di parametri come l’elettroencefalogramma, i movimenti del torace e dell’addome, il flusso dell’aria attraverso il naso e la bocca, la saturazione di ossigeno nel sangue. Gli stessi sono poi stati sottoposti a un esame delle urine per identificare la presenza di alcune proteine.

L'indagine ha rilevato proteine diverse nei bambini che soffrivano di apnea ostruttiva, in quelli per i quali il russare non rappresentava un problema e in quelli che dormivano normalmente. Tre proteine, in particolare, erano presenti in quantità elevate nelle urine dei bambini con Osa: l’urocortina 3, l’orosomucoide e l’uromodulina. Una quarta proteina, la callicreaina 1, era invece presente in quantità ridotte.

Ad oggi la diagnosi viene effettuata attraverso la sola polisonnografia, un esame specifico che viene eseguito esclusivamente in centri specializzati e che risulta molto disagevole, soprattutto per pazienti in tenera età. Un semplice test delle urine, come quello effettuato per accertare una gravidanza, sarebbe evidentemente un notevole passo avanti nel trattamento dei sintomi da OSA.

articoli correlati