capricci

Capricci bambini, perché ho imparato a dire di "no"

Di Monica C.
capricci-2-anni
02 Ottobre 2014
I bimbi crescono velocemente e imparano tantissime cose. Tra queste, imparano anche a fare i capricci.
La parola "no" è molto breve. Ma molto importante soprattutto per l'educazione dei nostri figli.
Fin da piccolini non amano assolutamente sentirsela dire, ma devono abituarsi. La vita infatti è fatta di regole e limiti.
Facebook Twitter Google Plus More

Dire "no" è difficile, soprattutto quando ti guardano con quegli occhioni dolci dolci e ti senti una mamma cattiva, ma poi pensi al loro futuro e sai che è importante aiutarli a crescere nel miglior modo possibile.

Per far fronte ai capricci è molto importante che anche il papà sia d'accordo sul modo di educare il piccolino per non creare confusione.

Spesso però ci sono i parenti che non aiutano in questo: viziano i piccolini invece di sostenere la nostra posizione.

Non capiscono l'importanza di quel "no" e con il loro comportamento ti fanno davvero arrabbiare.

In quel momento hai due scelte: spiegare le tue motivazioni oppure lasciarli perdere. Mi sa proprio che a volte ci vuole più pazienza con i parenti che con un bimbo piccolo, voi che dite?

di Monica C.

GUARDA IL VIDEO 'I capricci dei bambini: come gestirli':

Da mammenellarete.it:

Capricci, come li gestisco
Non mangia la pappa: sono capricci?
Nanna e capricci: siamo sopravvissuti così

Da nostrofiglio.it:

20 trucchi per gestire i capricci
Capricci per stanchezza o per fame
Capricci, come capirli

Vuoi conoscere altri genitori? Iscriviti subito alla community

Hai anche tu una storia da raccontare? Scrivi a redazione@nostrofiglio.it oppure scrivila direttamente nella sezione Le vostre storie del forum di nostrofiglio.it!


LE ULTIME STORIE