La nascita del mio bimbo speciale, Elia. Purtroppo nato senza vita La nascita del mio bimbo speciale, Elia. Purtroppo nato senza vita
il 30 Maggio 2018, Di mammenellarete
ERA IL MIO BAMBINO, seppur senza vita, era il mio amore più grande. Grazie a medici e a ostetriche sono riuscita a partorire, a diventare Mamma, a tenere in braccio la mia gioia più grande e nello stesso tempo il mio dolore immenso. Grazie a loro sono riuscita a guardarlo e ad accarezzarlo. Ho quindi, in parte, esaudito il mio sogno. Non posso rimpiangere nulla, ho fatto tutto quello che potevo fare. Questa è la mia storia.
...continua
Se l'intercultura si ferma alla primaria. Le opinioni di alcuni genitori Se l'intercultura si ferma alla primaria. Le opinioni di alcuni genitori
il 29 Maggio 2018, Di mammenellarete
La "normalità delle diversità" spesso termina con il passaggio alla secondaria, che è spesso una scuola troppo uniforme e genera dubbi nei ragazzi. A cura della Commissione genitori Cadorna-Milano, che hanno scritto l'articolo - da noi ripreso - per il blog "Sesamo" didattica interculturale. 
...continua
Primo parto in acqua e secondo sul lettino. Due esperienze indimenticabili Primo parto in acqua e secondo sul lettino. Due esperienze indimenticabili
il 28 Maggio 2018, Di mammenellarete
Consiglio a tutte di provare il parto in acqua o almeno il travaglio, aiuta davvero molto!
Ho partorito il mio primo figlio in acqua e farlo mi è sembrato più naturale e meno "medicalizzato" rispetto al parto "classico". Il secondo parto è avvenuto nel lettino ed è stata per me ugualmente una bellissima esperienza. Certo, in acqua ti puoi muovere trovando la tua posizione, invece nel lettino sei obbligata a restare distesa e questa è, tra l’altro, la posizione anatomicamente meno indicata per partorire...
...continua
Ventricolomegalia: grazie a Dr Google ho salvato mio figlio Neonato
il 25 Maggio 2018, Di mammenellarete
Era la mia seconda gravidanza. Tutto andò bene, finché non diagnosticarono a mio figlio nel pancione una ventricolomegalia. Fu un colpo per me. Trascorsi giorni a cercare informazioni su internet. Un dottore mi spaventò molto, dicendomi che avrei dovuto decidere se abortire o no. Ma io, memore delle informazioni che avevo letto, decisi di optare per la risonanza magnetica al cervello del piccolo Diego e per un'amniocentesi completa
...continua
Cercasi persone positive, aperte e generose. Le riflessioni di una mamma Cercasi persone positive, aperte e generose. Le riflessioni di una mamma
il 24 Maggio 2018, Di mammenellarete
Abbiamo bisogno di persone creative, intraprendenti, coraggiose e aperte, che colorino le nostre giornate in bianco e nero e ci facciano vedere che sopra le nuvole c'è il cielo. Soprattutto in questo periodo storico, nel quale sono tutti presi da se stessi, chiusi nel proprio ambito familiare o lavorativo, incapaci di relazionarsi con qualcosa di diverso, timorosi del cambiamento, mediocri nei gesti, nei pensieri e nelle aspirazioni.
...continua
Malattia di Kawasaki: la nostra storia a lieto fine FRAtello e sorella
il 23 Maggio 2018, Di mammenellarete
Io ero piccolina quando mio fratello si ammalò. Aveva solo un anno e la febbre alta da tantissimo. I medici non capivano che cosa avesse. Comunque il calvario purtroppo è durato tantissimi anni e ancora oggi, a distanza di 20 anni, lui deve prendere medicine e curarsi costantemente. Ma mio fratello è una forza della natura. Ora è uno zio magnifico.
...continua
Sono nata a 33 settimane: "Mi chiamo Zoe e il mio nome significa vita" Sono nata a 33 settimane: Mi chiamo Zoe e il mio nome significa vita
il 22 Maggio 2018, Di mammenellarete
"Sono nata a 33 settimane, pesavo 1610 grammi. Mi portarono subito in una culla tutta trasparente. Stavo bene, dovevo solo prendere un po' di peso e poi sarei potuta andare a casa. Finalmente dopo 26 giorni mi dimisero e da quel momento non mi sento più sola, c'erano la mamma e il papà! Oggi compio 2 anni e 4 mesi e sono una monella numero uno! Ah, mi chiamo Zoe, il mio nome significa Vita".
...continua
Parto prematuro: il piccolo ha rischiato di soffocare, ma si è ripreso miracolosamente Parto prematuro: il piccolo ha rischiato di soffocare, ma si è ripreso miracolosamente
il 21 Maggio 2018, Di mammenellarete
Il mio secondo figlio venne alla luce prematuro, a 30 settimane. Dopo 18 giorni in Tin, tornammo a casa, ma quasi un mese dopo fu colpito da una polmonite "ab ingestis": il latte gli finì nei polmoni e smise di respirare. Cercai di fargli la respirazione bocca a bocca e chiamammo un'ambulanza. Fu portato in ospedale, ma i dottori ci dissero che non sapevano se ce l'avrebbe fatta. Eppure lui si è ripreso. Ecco la storia del mio guerriero.
...continua
La storia di Leonard, "il nostro piccolo e coraggioso scafocefalo" La storia di Leonard, il nostro piccolo e coraggioso scafocefalo
il 21 Maggio 2018, Di mammenellarete
Alla visita dei due mesi la dottoressa comunicò a me e a mio marito che la testa del nostro bimbo era assolutamente al di fuori della linea e che bisognava fare dei controlli. Ero disperata, non sapevo a chi rivolgermi. Finalmente un pediatra bravissimo mi disse qual era la patologia di nostro figlio. Si chiamava "scacocefalia". Da quel momento iniziammo a informarci per l'operazione che avrebbe dovuto affrontare il nostro piccolo. Vi racconto la nostra storia, a lieto fine per fortuna.
...continua
La vita in famiglia raccontata da Simone, bimbo di 9 anni La vita in famiglia raccontata da Simone, bimbo di 9 anni
il 18 Maggio 2018, Di mammenellarete
Ecco come Simone, quarto di otto figli, racconta della sua grande famiglia. Uno spaccato di vita catturato dallo sguardo sincero e sensibile di un ragazzino di 9 anni.
...continua
Due aborti spontanei: ho sofferto, ma non mi sono mai arresa. Ora aspetto il terzo figlio Due aborti spontanei: ho sofferto, ma non mi sono mai arresa. Ora aspetto il terzo figlio
il 16 Maggio 2018, Di mammenellarete
Ebbi un aborto spontaneo prima di dare alla luce il mio primo figlio e un altro aborto prima di partorire il secondo. Provai molta sofferenza, ma i miei figli mi diedero la forza sofferenza. Adesso, a tre anni dall'ultimo parto, sono di nuovo incinta e sono felice. Sto affrontando diverse difficoltà di vario genere. Soffrire sì, ma arrendersi mai.
...continua
Incinta a 16 anni: oggi ho tre figli e sono la mia vita adolescente
il 14 Maggio 2018, Di mammenellarete
Sono rimasta incinta a 16 anni con il mio fidanzatino: non usavamo precauzioni. Alla nascita di Matteo andiamo prima a vivere con mia madre, poi da soli. Decidiamo di avere un secondo figlio, anche se litigavamo spesso. Arriva la nostra principessa. Ma la situazione peggiora, fino a quando decido di lasciarlo. Quattro anni fa ho conosciuto il mio nuovo compagno. Insieme abbiamo avuto una bimba. I miei tre figli sono legatissimi. Se tornassi indietro rifarei tutto: i miei figli sono la mia vita.
...continua
Il mio Michele, il mio guerriero, affetto da trisomia 21 sindrome di down
il 10 Maggio 2018, Di mammenellarete
La sindrome di down non è una malattia, non c'e niente di cui aver paura. Piano piano, un passo alla volta, si affronta tutto. Io sono una mamma di un bambino speciale, Michele, con trisomia 21. Ho pensato anche che le mamme per questi bimbi vengano scelte con cura da lassù... 
...continua
Diventare scrittrice per bambini: un sogno tra tante difficoltà Diventare scrittrice per bambini: un sogno tra tante difficoltà
il 10 Maggio 2018, Di mammenellarete
Sono un'aspirante scrittrice di libri per bambini. Perché ho deciso di rivolgermi proprio ai bambini? Perché con la mente e il cuore, nonostante la vita poi porti in direzioni inimmaginabili, sono rimasta alle mie fantasticherie infantili e a un’immaginazione vorace che si mangia il mio tempo libero e la vita “adulta”. Vi presento il mio libro: "Betta la strega distratta".
...continua
Mia figlia portata via dalla Sids mamma che soffre
il 09 Maggio 2018, Di mammenellarete
La nostra vita era semplice e perfetta. Eravamo felici con le nostre tre figlie ... Poi arrivò quel maledetto venerdì e il dolore entrò prepotentemente a scombussolare la nostra esistenza
...continua
Parto cesareo dopo intervento di endometriosi. Il mio miracolo Parto cesareo dopo intervento di endometriosi. Il mio miracolo
il 08 Maggio 2018, Di mammenellarete
Fui operata di endometriosi quando ero piccola. Tempo dopo rimasi incinta: non avrei mai immaginato che sarei riuscita ad avere un figlio senza cure e senza altri interventi.... eppure il mio piccolo era nella pancia. Il mio miracolo stava per nascere... eppure io iniziai a pensare al peggio. Ma quanto sentii il suo pianto il mio cuore esplose di gioia. Finalmente mi rilassai.
...continua
Avevo il terrore di morire durante il parto Avevo il terrore di morire durante il parto
il 07 Maggio 2018, Di mammenellarete
Poco prima del mio secondo parto, iniziai ad avere una paura tremenda di morire. Lo dissi a mio marito e lui cercò di tranquillizzarmi. Per fortuna, dal momento in cui entrai in travaglio, la paura svanì. Dopo il parto il momento più bello fu rivedere la mia piccola, che era venuta a trovarmi in ospedale. Grazie al cielo tutto si risolse per il meglio.
 
...continua
La mia bimba podalica ha cambiato posizione quando ho smesso di avere paura La mia bimba podalica ha cambiato posizione quando ho smesso di avere paura
il 04 Maggio 2018, Di mammenellarete
Durante la seconda gravidanza, nonostante andasse tutto bene, iniziai ad avere una folle paura del parto. Scoprii anche che la mia bimba era in posizione podalica. Mi rivoli a un'osteopata, la quale mi disse questa frase: "Se la tua bimba a questo punto della gravidanza si è girata, un motivo c'é, e parte da te. C'é qualcosa che ti blocca e lei lo sente. Pensaci". A quel punto capii tutto. La mia paura e il mio terrore mi stavano bloccando. La mia paura di partorire naturalmente mi stava preannunciando un cesareo ancora più difficile. Ecco la mia storia.
...continua
Non riuscivo a dedicarmi nello stesso modo ai miei due figli Non riuscivo a dedicarmi nello stesso modo ai miei due figli
il 03 Maggio 2018, Di mammenellarete
La mia è una storia particolare. Nacqui con una grave malattia, un'atassia cerebellare, e dovetti lottare per stare bene. Non mi sarei mai aspettata di diventare mamma. Eppure diedi alla luce una bimba, Camilla, che ora ha quattro anni, e un bimbo più piccolo, Giorgio. Dopo la nascita del secondo, lo trascurai per stare accanto alla prima figlia. Non riuscivo a gestire entrambi e vivevo l'arrivo di Giorgio quasi come un "impiccio". Finché un'esperienza dolorosa mi fece capire che stavo commettendo un grandissimo errore.
...continua
Primo maggio... quanto lavoro c'è ancora da fare Primo maggio... quanto lavoro c'è ancora da fare
il 02 Maggio 2018, Di mammenellarete
Oggi è il primo maggio, ma non è festa. Voglio dedicare un pensiero ai lavoratori che ogni giorno lottano per i loro diritti. Penso a te che ogni mattina inizi presto e la sera finisci che è già buio, a te che hai bussato a tante porte e nessuno ti ha aperto, a te che hai bisogno di lavorare e ti adatti a qualsiasi impiego, che per un posto hai cambiato città o nazione, che credi ancora nel lavoro onesto al servizio delle persone.
...continua