-1 -1
il 11 Aprile 2008, Di mammenellarete
Quando le contrazioni si susseguono ogni tre, massimo cinque minuti e durano circa un minuto l'una, è tempo di andare. Ti attendono una visita ostetrica, la tricotomia32, talora il clistere, il tracciato cardio-tocografico23. Ti sembrerà di essere protagonista di una puntata di "ER Medici in prima linea", eppure è solo tuo figlio che sta nascendo. Tra pochi giorni dimenticherai l'amniorexi, che farà paura per l'uncino ma che in fondo non ti farà male, l'eventuale presenza nel liquido del meconio o liquido a purea di piselli del tuo bambino, piccino, che chiede ormai di uscire. Alla flebo di ossitocina i tuoi medici preferiranno gli ovuli di prostaglandine, ma a quel punto già non farà differenza cosa ti daranno. Sarai già concentrata a respirare, e pensare al bambino e non al tuo dolore, a tenere le forze per l'ultima spinta, mentre l'ostetrica e il ginecolo, attraverso le visite e l'osservazione del cardiotocografo, si preoccuperanno di controllare che il travaglio proceda regolarmente e che il bambino stia bene.
...continua
- 2 - 2
il 10 Aprile 2008, Di mammenellarete
Ormai ogni ora scocca più vicina all'inizio del travaglio. Si verifica l'espulsione del tappo mucoso: serviva a proteggere il feto dai batteri e dagli agenti esterni, ora che fuoriesce naturalmente è segno che non serve più.
...continua
Esperti Web 2.0 Esperti Web 2.0
il 10 Aprile 2008, Di mammenellarete
Negli ultimi anni l'uso dei forum, soprattutto per argomenti specifici, ha soppiantato quelle che fino a qualche tempo fa potevano essere le letture e le riviste di settore. Ci rivolgiamo al forum per fare domande, con la consapevolezza che la risposta arriverà entro breve, ci affidiamo spesso anche a gente come noi e non a specialisti, per il semplice fatto che queste persone hanno vissuto una data esperienza prima di noi. E' un po' come si faceva in passato con le nonne del paese. E' un modo di usare il web in modo solidale e costruttivo, ma noi della Redazione di Mammenellarete abbiamo voluto di più, proprio perchè si stratta di mamme e di bambini.
...continua
- 3 - 3
il 09 Aprile 2008, Di mammenellarete
Le contrazioni do Braxton Hicks, iniziate giorni fa, sono abbastanza regolari adesso, una ogni mezz'ora circa, e il collo dell'utero dà segni di allargamento. A volte un fitto dolore avverte che i tempi sono maturi...La pancia è scesa.
...continua
Dove, come, quando... Dove, come, quando...
il 04 Aprile 2008, Di mammenellarete
Ci avete sommerse di telefonate, e questo ci rallegra. Il desiderio di incontrarci, parlarci dal vivo, prendere un bel caffè insieme è bellissimo. E' una testimonianza di quella collaborazione che abbiamo costruito in questi mesi e non potremmo che unirci a voi con immenso piacere. Ci troverete in fondo alla fiera, nell'area intrattenimento dei bambini, vicino alle stand 69 di Mamme Domani!
...continua
Quando la pancia fa notizia Quando la pancia fa notizia
il 04 Aprile 2008, Di mammenellarete
L'ecografia di Thomas Beatie, la donna dell'Oregon che è diventata uomo mantenendo però inalterato il proprio apparato riproduttore e che è rimasta incinta mesi fa, fa il giro del mondo in tv. In questi stessi giorni l'artista americano Lee Mingwei, di fede buddista Ch'an, diventa mammo dopo aver assunto ormoni femminili ed essersi fatto impiantare embrione e placenta con la tecnica IVF. La gravidanza dovrebbe concludersi con un parto cesareo e sarò raccontata sul sito che segue le tappe dell'evento. In tutto questo clima l'anchor woman inglese della BBC Natasha Kaplinsky fa scandalo sul blog del Times Alpha Mummy, e non tanto per il suo stato "interessante" quanto perchè ha taciuto la sua attesa al nuovo datore di lavoro Channel Five, alla stipulazione del contratto milionario. La Kaplinsky, come ogni freelance, non ha diritto alla normale copertura previdenziale per le donne in congedo di maternità e smetterà quindi di percepire lo stipendio quando diserterà il video.
...continua
Mamme nella rete. Il bavaglino che vogliono anche i grandi! Mamme nella rete. Il bavaglino che vogliono anche i grandi!
il 03 Aprile 2008, Di mammenellarete
Carissime mamme, mancano meno di due giorni all'evento e qui nella redazione di Mamme nella Rete si preparano i cotillons.
...continua
Oggi invece ho sentito questo Oggi invece ho sentito questo
il 03 Aprile 2008, Di mammenellarete
Una bambina di 3 o forse 4 anni con le codine dai capelli neri e lucidi come seta, una maglietta rossa dice mentre io passo per strada“...perchè da grande dovrò fare i compiti...”; la mamma è nascosta dal bagagliaio della macchina ferma, scarica la spesa.
...continua
Bimbinfiera: la redazione in versione Sturmtruppen Bimbinfiera: la redazione in versione Sturmtruppen
il 02 Aprile 2008, Di mammenellarete
Eccoci qui a pubblicare il programma del nostro weekend insieme, care mamme, perchè possiate trovarci in ogni angolo della fiera!
...continua
Mamme e amiche Mamme e amiche
il 01 Aprile 2008, Di mammenellarete
Girovagando in rete si trovano i segni di una questione sempre più legata al nostro modo di vivere il web. Ci si pone il problema dell'amicizia nata su internet. Nel caso delle mamme siamo al di fuori di un contetso di chat o community generalista, e tanto più di un sito di incontri. Ci si chiede, in buona sostanza, se l'amicizia sul web tra mamme è possibile, dato che esula un po' da quelle che sono le classiche dinamiche che portano a travalicare la rete e a desiderare di conoscere le persone dal vivo. C'è chi nel web arriva anche a scherzare con intelligenza su tipologie diverse di mamme, nell'ottica della simpatia e del fair play, ma è spessp un ottimo pretesto per dare buoni consigli su strutture di assistenza e servizio.
...continua
Quando la nonna difendeva la lana e il cotone… Quando la nonna difendeva la lana e il cotone…
il 27 Marzo 2008, Di mammenellarete
Ai tempi della nonna non c'era motivo di temere gli ftalati, gli abitini dei bambini erano in fibre naturali, la lana pizzicava un po' sulla pelle, ma di certo non c'era motivo di temere molto di più di un arrossamento, fatta eccezione per i casi eccezionali di allergie. Oggi invece si rimane davvero atterriti leggendo le pagine dei giornali. Leggere questa mattina il pezzo sui pigamini tossici mi ha un po' colpito, poi ho fatto una riflessione: si evolve tutto ed è impensabile rimanere legati alla natura in tutto e per tutto, però si potrebbe ad esempio evitare pigiamini e abitini sempre colorati, leggere bene le etichette; l'articolo in questione riguarda un particolare tipo di colorante non a norma, non proprio la fibra di tessuto.
...continua
Mamme vlogger VS mamme nerd Mamme vlogger VS mamme nerd
il 27 Marzo 2008, Di mammenellarete
A pochi giorni dall'apertura della nostra Community, urge dare alle nostre mamme vlogger qualche bel suggerimento perchè non si trasformino in mamme nerd.
...continua
La vanità e l’umor nero La vanità e l’umor nero
il 26 Marzo 2008, Di mammenellarete
Mamme sulla cresta dell'onda, anche sul numero di Vanity Fair di questa settimana, mi fa notare la mia insuperabile collega Betta. La depressione che può colpire le donne dopo il parto viene definita Mamy Blues. La cosa interessante per cui Betta mi ha sottoposto l'articolo è la suddivisione della depressione post partum in tre fasi, di cui solo l'ultima patologica:
...continua
Mamme e non mamme atipiche Mamme e non mamme atipiche
il 25 Marzo 2008, Di mammenellarete
Il rapporto Ires CGIL, riportato in un recente articolo di Miojob, la rubrica de La Repubblica, presenta cifre allarmanti. Dall'esame sulla condizione familiare emerge che le donne con figli a carico tra i 35 e i 44 anni sono le più soggette a contratti di collaborazione, mentre nei casi di donne senza figli la percentuale di questi contratti è alta tra le giovanissime, ma tende ad abbassarsi con l'età. Si direbbe, esaminando il part-time, che le donne siano la parte più sostanziosa di questa tipologia di professionisti, ma non sempre volontariamente. Sono solo alcuni dei dati copiosamente esposti nel rapporto, ma fanno riflettere. Forse esser donna e addirittura avere uno o più figli nel nostro paese è ancora un problema.
...continua
Una pollicino nel 2008 Una pollicino nel 2008
il 21 Marzo 2008, Di mammenellarete
Di Greta (redazione tv di mammenellarete)
Da quando ho a che fare con le mamme della nostra rete mi sembra di essere diventata un personaggio di quelle favole che mia nonna mi raccontava quando ero ragazzina. E non solo perché sto scoprendo un mondo inaspettato che credevo fosse molto lontano dal mio, fatto di aneddoti curiosi, di storie di coraggio, di forza, di una quotidianità che da trentunenne single/non mamma quale sono pensavo non mi appartenesse per niente, o molto poco… Ma soprattutto perché mi sembra di essermi trasformata in una sorta di pollicino contemporanea che invece di seminare molliche di pane raccoglie frammenti di vita e testimonianze di affetto. Mi spiego meglio. Capita che a volte alcune delle nostre mamme nella rete non abbiano la telecamera, o non sappiano come settarla nella maniera adatta, dato il poco tempo libero (eufemismo!) che hanno a disposizione durante la loro giornata (ho sperimentato quanto essere neo mamma non sia esattamente una passeggiatina a Villa Borghese, con il parasole sulla testa e l’I-pod nelle orecchie).
...continua
Mamma per scelta: il mio parto Mamma per scelta: il mio parto
il 19 Marzo 2008, Di mammenellarete
da Tiziana (una mammanellarete)
Chi non sa quanto sia difficile decidere di diventare mamma oggi.
...continua
Il bambino felice Il bambino felice
il 19 Marzo 2008, Di mammenellarete
Che età deve avere il bambino per viaggiare? Come bisogna vestirlo? Quali malattie sono da prevenire e quali no? Bisogna preoccuparsi del rigurgito? A tutte le domande alle quali Mamme nella Rete non sa risopndervi con l'autorità di un vero esperto, risponde il Prof. Giuseppe Ferrari, nel blog del suo libro, Il bambino felice. Si tratta di un vero e proprio trattato di puericultura, che sfata una serie di leggende metropolitane e ristabilisce un pochino di ordine in tematiche estremamente attuali e comuni, quindi proprio per questo soggette ad approssimazione e superficialità. Anche la struttura del blog è estremamente razionale e fruibile. Nei post il Professor Ferrari tratta gli argomenti scelti e le mamme possono intervenire, per illustrare un caso specifico, richiedere ulteriori spiegazioni o approfondimenti, con un semplice commento al post.
...continua
Amore di babbo Amore di babbo
il 19 Marzo 2008, Di mammenellarete
In questa giornata dedicata al papà, care mamme, vi dedico una poesia, ricordo della mia infanzia. Piaceva molto a mia madre, che amava molto suo padre, e ce la faceva imparare per la festa del papà. E' una poesia adulta, di quelle che si apprezzano quando si ha una certa età al di sopra dei venti, ma parla di infanzia, di quella figura portettiva e forte, spesso incompresa, che sta spesso in disparte, o che lavora lontano, come il mio papà allora, o che torna tardi la sera.
...continua
le mamme e l'ambiente le mamme e l'ambiente
il 18 Marzo 2008, Di mammenellarete
“la situazione ambientale sta diventando insostenibile”;“ respiriamo aria più pulita solo quando piove”;“il problema dell’immondizia...
...continua
Il suono degli angioletti Il suono degli angioletti
il 17 Marzo 2008, Di mammenellarete
Molte mamme lo hanno già usato dalla prima gravidanza, molte avrebbero voluto sapere della sua esistenza. Certo ai tempi in cui sono nata io, nei lontani anni '70, era abbastanza impensabile, per lo meno fuori da un ospedale, registrare il battito del cuore di un bambino nella pancia della mamma in mp3 e risentirlo. Oggi molte mamme utilizzano questo oggetto, molto simile a un attrezzino per l'ecogafia, munito di cuffie. E' possibile ascoltare il suono del battito del bambino e dei suoi piccoli movimenti, è possibile registrarlo e risentirlo. Addirittura alcune mamme registrano il proprio battito e lo fanno ascotare al bimbo, una volta nato, come ninna nanna. E' una cosa davvero poetica.
...continua