Adozione

Che cosa fare quando un bambino tarda ad arrivare? Queste sono le storie legate all’adozione: nazionale, internazionale. Dedicate a tutte le mamme di cuore, oltre che a quelle di pancia.

Adozione: sono una mamma di cuore e non di pancia i colori delle mamme
il 04 Luglio 2017, Di mammenellarete
Mi chiamo Sveva e ho 32 anni, sono mamma “di cuore” di Tommaso, che oggi ha quasi tre anni, adottato con adozione nazionale due anni fa. Questo blog, icoloridellemamme.it, è la storia del mio essere mamma ed in particolare del mio essere mamma adottiva, del percorso che ha portato me e mio marito a fare questa scelta.
...continua
Mi ha dato in affido da bambina: dopo 27 anni ho avuto la forza di richiamarlo papà nonno
il 23 Maggio 2017, Di mammenellarete
Sono nata in una famiglia numerosa e disastrata. I miei decisero di darmi in affido. Avevo tre mesi e i miei genitori decisero di prendermi con loro. Ma ero obbligata a vedere le persone che mi avevano messo al mondo tutti i mesi. Fino a quando decisi di non volerli più vedere. Venni adottata dai miei attuali genitori. Nel 2016 tramite mio fratello scopro che l'uomo che mi ha messa al mondo è gravemente malato...
...continua
Sono Anita e sono stata adottata famiglia felice
il 18 Maggio 2017, Di mammenellarete
Con la mia storia voglio dire a tutte quelle mamme e papà che vogliono intraprendere l'esperienza dell'adozione di non arrendersi. Non c'è cosa più bella che poter aiutare realmente chi ne ha bisogno. Io, a mia voglia, sono stata aiutata.
...continua
Francesco e il suo burrone esistenziale scalo aeroporto
il 21 Marzo 2017, Di mammenellarete
Sono padre di un bambino di pochi mesi e sono figlio di due persone meravigliose che, quando mi sono venute a prendere all'aeroporto, mi hanno abbracciato così forte da farmi male alle scapole". La storia di Francesco, adottato quando aveva cinque anni. Dedicata a tutti i papà.
...continua
Adozione: il mio compagno ha adottato mio figlio Mamma e figlio
il 29 Giugno 2015, Di mammenellarete
Ho avuto un bimbo a 22 anni con il mio ex marito, cercato, desiderato, voluto con tutto il cuore. Ma l'ideale di famiglia del mio ex marito era ben diverso: lui desiderava diventare una rockstar. Dopo mesi di stress e di frustrazione, conobbi il mio attuale marito. Insieme iniziammo una lunga battaglia legale per l'adozione del bambino. 
...continua
Adozione internazionale: storia di una mamma felice Adozione internazionale: storia di una mamma felice
il 10 Luglio 2014, Di mammenellarete
Ciao a tutti, è con molto piacere ed orgoglio che vi racconto la storia della mia famiglia.
Sono Elena, orgogliosa e felice madre adottiva da qualche mese. Io e mio marito ci siamo sposati nel 2007 e, fin da subito, il nostro desiderio è stato quello di allargare la famiglia. Ma i mesi passavano e non succedeva nulla; tanta è stata la frustrazione durante quel periodo, tante le lacrime, ma non volevamo arrenderci. Gli esami clinici a cui ci siamo sottoposti entrambi hanno rivelato che sia io che mio marito,
...continua
Storia di un'adozione italiana durata nove mesi Storia di un'adozione italiana durata nove mesi
il 09 Luglio 2014, Di mammenellarete
Ciao a tutti, vorrei raccontare la mia storia di mamma adottiva. Se ne parla sempre troppo poco e i pregiudizi sull'argomento sono tanti...
Io e mio marito ci siamo sposati sette anni fa. Io avevo 23 anni e lui 25. Sapevamo già di non poter avere figli in modo naturale a causa dei mie problemi di salute.
Dopo qualche anno di matrimonio decidiamo di provare con la fecondazione assistita: cure massacranti e costosissime e risultati sempre negativi.
Allora l' anno scorso decidiamo di far richiesta di adozione. Presentiamo sia quella italiana che quella estera. Anche noi
...continua
Adozione internazionale: ecco che cosa significa Adozione internazionale: ecco che cosa significa
il 06 Marzo 2014, Di Raffaella Clementi
Con le lacrime agli occhi, ho letto la lettera di una cara amica che, non sentivo e non vedevo da qualche tempo.
Ci siamo frequentate a scuola, poi ci siamo perse di vista. Ritrovandoci io le ho parlato della mia storia, lei della sua. Quando si vivono dolori simili, si è empaticamente più ricettivi, si comprendono meglio le cose non dette, anche quando non ti guardi direttamente negli occhi.
Lei, come me ha provato la fecondazione in vitro. A differenza di me, lei non è riuscita ad avere figli.
Malgrado non abbia avuto figli che le siano venuti dalla pancia,
...continua
Furti di bambini Furti di bambini
il 24 Gennaio 2014, Di Raffaella Clementi
Questa mattina, la lettura di una notizia su di un quotidiano, mi ha portato a fare un’associazione dolorosa di idee. Leggo che è iniziato il processo a una madre diciassettenne, clandestina in Italia che, ha regalato sua figlia a una coppia di connazionali.
Mi è subito venuto in mente un articolo letto poche settimane fa, sul furto di neonati in Spagna, iniziato sotto il Dittatore Franco e continuato anche in democrazia, addirittura fino ai primi anni del duemila.
Il furto di neonati in Spagna avveniva sempre allo stesso modo, si sceglieva una ragazza incinta, di estrazione sociale modesta, si faceva partorire e poi si diceva che il bimbo era nato morto e lo si vendeva a coppi di militari o persone facoltose.
...continua
Adozioni bloccate in Congo Adozioni bloccate in Congo
il 30 Dicembre 2013, Di Raffaella Clementi
Venticinque coppie di italiani, settimane fa, si sono recate in Congo a prendere i propri figli adottivi e sono state bloccati là. Là hanno passato il Natale, là hanno visto arrestati i propri sogni. Quelli di realizzare una famiglia proprio con quei bambini così tanto amati e desiderati.
La faccenda è su tutti i giornali. Il problema, come è noto, è derivato dal fatto che la Repubblica democratica
...continua
Ho adottato mio nipote! Ho adottato mio nipote!
il 07 Ottobre 2013, Di Saby
Il cielo mi ha donato un figlio ma la vita me ne ha regalati due. Questa è la storia di mamma Francesca, una grande donna che con il suo coraggio ha tanto da insegnarci.
Ho partorito mio figlio 15 anni fa. Un cesareo programmato solo un giorno prima, il più grande regalo a mio padre che proprio quel giorno festeggiava il suo onomastico.
Avevo 32 anni quando è nato il mio bambino, dopo qualche anno di convivenza io e il mio compagno, che considero un marito, abbiamo deciso di avere un figlio.
E' stato bellissimo portare quella creatura in grembo e ancor più bello è stato sentire il suo respiro sul mio petto quando per la prima volta l'ho stretto forte al mio cuore. Non credo si possa vivere un' emozione più bella a questo mondo, avevo tutto tra le mie mani, tutto ciò che di più bello una donna possa desiderare.
A 32 anni, torno a casa con il mio Manuel, mi sentivo completa, viva, mamma. Prime notti insonni, prime poppate, primi pianti, tutto meritevole di essere vissuto.
Gli anni passano, quel bambino cresce, un secondo figlio non era nei nostri programmi, poco lavoro, alti e bassi economici, mi ero ormai abituata all'idea che sarebbe rimasto il mio unico figlio.
Il destino però aveva per me una sorpresa, mio figlio aveva 10 anni, era ormai un ometto e mia sorella si ammalò.
...continua