Parto

Volevo partorire in casa, ma per fortuna ho seguito il consiglio dell'ostetrica e sono andata in ospedale

Di mammenellarete
baby-1531059_960_720

10 Luglio 2017
Con una gravidanza da manuale mi ero decisa di partorire in casa. Ma il mio piccolo non ne voleva sapere di nascere e quando alla 42esima più 4 sono finalmente iniziate le contrazioni, l'ostetrica ha insistito per portarmi all'ospedale. Arriviamo in sala parto, ma il bambino è troppo grosso per uscire e dopo  due ore perde il battito. Ora mio figlio ha 21 e ringrazio ancora l'ostetrica che mi ha convinto ad andare al pronto soccorso.

Facebook Twitter Google Plus More

Ciao a tutte, vorrei raccontarvi la storia del mio parto.

Cercherò di essere breve: primo figlio a 30 anni, desiderato moltissimo, gravidanza da manuale, stato mistico: tutti i presupposti per farlo nascere a casa. Lui però tarda. E tarda. Faccio tracciati tutti i giorni e lui sta benissimo.

A 42 settimane e 4 giorni si decide il Divino...

Ecco all'improvviso i dolori, fitti e ravvicinati.  L'ostetrica viene a casa e decide che bisogna andare all'ospedale. Io faccio resistenza perché volevo farlo nascere a casa. Poi però, lo sguardo "assassino" dell'ostetrica mi convince e corriamo al pronto soccorso. Dilatazione a 4 cm, dolori fortissimi e lui... neanche affacciato nel canale del parto!!

Rompono le acque e sono nere come il carbone.

Epidurale e aspettiamo ma lui non scende, è troppo grosso. Dopo due ore di attesa il bambino perde i battiti e da lì si scatena uno tsunami.

 

Mi addormentano di corsa nel corridoio (all'ora del pasto) e poi non ricordo altro se non le urla dell'ostetrica che grida di fare presto perché "li perdiamo entrambi". Mi risveglio a notte fonda...

 

Il bambino è tra le braccia di suo padre quindi tutto a posto. 3,800 kg di bambino.... Perfetto. Un Apgar (lo stato di salute del neonato) all'inizio basso, lo hanno rianimato qualche secondo, ma poi è andato tutto bene. Hanno rianimato anche me, 30 punti di cesareo e 2 settimane di degenza.

 

Mio figlio adesso ha 21 anni, è un brillante e promettente studente talentuoso di Conservatorio all'Accademia Musicale di Fiesole (FI) e io sono FELICE di aver ascoltato l'ostetrica!!

Ah.... Ha pure una bellissima sorella di 19 anni anche lei nata in modo roccambolesco ma questa è un'altra storia! Riassumendo, io i figli non riesco a farli "come fan tutte"!! però mi vengono benissimo!!!

 

 

Storia di una mamma editata dalla redazione

 

Hai anche tu una storia da raccontare? Scrivi a redazione@nostrofiglio.it  

LE ULTIME STORIE