Nostrofiglio.it Family Network


 

< torna a Nostrofiglio.it

NostroFiglio.it

Storie del parto

La borsa per l’ospedale: cosa portare per il parto?

borsa_ospedale_big2Ecco un elenco di tutto l’occorrente da portare con sé in ospedale per il parto.

Che cosa è necessario portare in ospedale? Quali sono gli abiti più funzionali ed igienici? Che cosa fornisce l’ospedale?

Segue>>

Ti potrebbero interessare anche…

5 Commenti

  • Ostetrico Paolo 26 ottobre 2011

    Cosa portare per il parto: consigli utili

    Borsa da parto
    La borsa da parto deve contenere tutto il necessario per essere autosufficienti in previsione del ricovero e del parto.
    Vestiario
    • 2 camicie da notte;
    • 1 vestaglia.
    Igiene personale
    • Pulizia denti;
    • Sapone per igiene generale e intima;
    • Pulizia e igiene dei capelli;
    • 1 confezione di copri water igienico;
    • Asciugamani.
    Cura del seno
    • 2 reggiseni; 1 con coppe apribili per l’allattamento, 1 normale per il sostegno;
    • 1 confezione di coppette assorbi latte;
    • 1 crema grassa per l’elasticizzazione dell’areola mammaria e del capezzolo dopo l’allattamento;
    • 1 topico per la disinfezione dell’areola mammaria e del capezzolo prima dell’allattamento.
    Vestiario intimo
    • 1 confezione di mutandine in rete;
    • 1 confezione di assorbenti da parto.
    Analisi
    • Mettere ordinatamente le analisi, le ecografie ed altri accertamenti diagnostici utili per la valutazione di accettazione al pronto soccorso e la compilazione della cartella clinica;
    • Mettere il consenso alla procedura di parto analgesica (epidurale);
    • Mettere la risposta della copro coltura per la salmonella della persona che dovrà assistere in sala parto;
    • Mettere il consenso per il prelevamento del sangue funicolare per le cellule staminali se già sottoscritto altrimenti fare riferimento al personale in servizio;
    • Mettere il proprio documento d’identità e la tessera sanitaria.
    Neonato
    Mettere 4 cambi del bambino in confezioni singole di cellophane con targhetta adesiva riportando il cognome e il nome della madre, successivamente al ricovero riportare il reparto di appartenenza e il numero di letto assegnato.
    Consigli per il corredino del neonato
    Il corredino deve essere pratico e confortevole, evitare quindi l’utilizzo di tessuti sintetici, preferendo quelli naturali (cotone, lana, lino). È opportuno che la mamma porti 4 completi di tessuto proporzionato alla stagione del parto così composti:
    • Camicino di tela di batista o lino (non deve essere colorato) facolativo;
    • Magliettina interna;
    • Coprifasce;
    • Calzini;
    • Mutandine di spugna sgambate.
    Si raccomanda che questo corredino venga preparato con cura, privilegiando l’aspetto igienico. Deve essere lavato con sapone neutro, stirato, piegato e posto in buste di cellophane. La mamma avrà cura di consegnare al personale del nido un completo alla nascita, nei giorni successivi lo consegnerà la mattina alle ore 7:00 prima che il bambino rientri al nido.

    Un caro augurio!

  • mammenellarete 26 ottobre 2011

    Grazie ;)

  • carmen 18 gennaio 2012

    grazie mille

  • Emma 20 agosto 2013

    In futuro servirà

  • Alina 16 settembre 2013

    Grazie mille, 23+0.

Scrivi un commento

Inserisci un indirizzo e-mail valido. L'indirizzo non sarà visualizzato sul sito.
Salva il commento

Ti potrebbe interessare anche...

  • La guaina post parto: usarla o non usarla?
    Fra le varie cose da inserire nella borsa per il parto, non si sa mai se inserire la fascia contenitiva o meno: è questo infatti uno dei dibattiti totalmente al femminile e che riguarda la fase...
  • Affrontare il parto in 5 mosse
    Il parto è il momento culminante della gravidanza, ma scopriremo come sarà solo nel momento in cui avverrà. Ci sono infatti travagli molto lunghi, altri molto brevi, alcuni semplici, altri comp...
  • Unghie in gel in gravidanza
    Per avere mani in ordine durante la gravidanza e soprattutto per la moda degli ultimi anni, si ricorre spesso alla ricostruzione delle unghie in gel. Ma se aspettiamo un bambino, è pericoloso? ...
  • Lumen protagonista del parto a domicilio
    Secondo l’ISTAT, attualmente è del 38,3 % la percentuale dei parti cesarei in Italia, con picchi del 60% nelle regioni del sud. I dati mostrano, secondo l'associazioone Lumen che ci invia questo ...
  • Parto in acqua: tutto quello che c’è da sapere.
    Il primo parto dolce è stato nel 1805. I medici che lo prediligono affermano che l’acqua, rilassando il corpo della donna, la aiuta a sopportare meglio il dolore. La mente si rilassa, il c...
ARCHIVIO
quiz faq Giochi e lavoretti I 100 consigli della tata ai genitori
Calendario
aprile: 2014
L M M G V S D
« mar    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930