Papà

Chi ridarà il tempo perduto ai papà separati e ai loro figli?

Di mammenellarete
papafiglia

01 Giugno 2017
Sono un papà separato. La mia ex ha portato mia figlia a 450 km di distanza da me. Credeva e crede che i figli sono delle mamme tanto da cercare di mettermi il bastone tra le ruote. Me l'aveva detto che lo avrebbe fatto.  Chi ridarà il tempo perduto ai papà e i loro figli? Ci vuole una legge ad hoc e rispetto, cosa che molte ex non hanno.

Facebook Twitter Google Plus More

Sono uno dei tanti papà separati dai propri figli.

 

La mia bambina ha 3 anni e mezzo e la madre l'ha portata a 450 km da me, ormai due anni.

 

Voleva sposarsi senza conoscermi dopo solo poche settimane ed io, dato che nel frattempo era incinta, ho iniziato a vedere il suo caratteraccio e ad annullare il matrimonio.

 

Quello è il problema meno grave, si può sempre rimediare, ma quando ci sono i figli sono guai.

 

Quando è nata la bimba e viveva con me, ogni due settimane si litigava. Era lei che mi urlava, arrogante. Io allora non gli parlavo fino a quando stufo delle sue urla, ci lasciammo. Andai da un avvocato anche perché era lei a chiedermelo ed io approfittai.

 

Credeva e crede che i figli sono delle mamme tanto da cercare di mettermi il bastone tra le ruote. Me l'aveva detto che lo avrebbe fatto.

 

La bimba la vedevo a casa sua e non potevo fare come volevo, nonostante una consensuale, lei fa il comodo suo ed io a farmi i chilometri di notte per stare con mia figlia poche ore.

 

Mi chiedeva soldi, €1,50, 2,50€ fino ad arrivare, sommando gli scontrini, alla somma minima per dire: paga. Non può chiedere soldi sotto una certa soglia né tanto meno fare la somma dei singoli prodotti extra. Per ripicca mi ha impedito di entrare dentro casa e la bimba, che nel frattempo è attaccata in maniera morbosa alla madre, vuole rientrare da lei e le mie ore si riducono.

 

Ci sono milioni di padri messi peggio di me: un amico non sta con i suoi figli da quindici anni. Loro hanno 16 e 17 anni e la madre, ormai scomparsa, ha fatto alienazione parentale. Ora vivono con i nonni materni.

 

Chi ridarà il tempo perduto ai papà e i loro figli? Ci vuole una legge ad hoc e rispetto, cosa che molte ex non hanno.

 

Ci vogliono professionisti esperti nel campo famiglia e i figli devono risiedere vicino i loro genitori.

 

storia di un papà che ha scelto di rimanere anonimo

 

(arrivata come messaggio privato sulla pagina facebook di nostrofiglio.it)

 

Leggi anche: la storia di sharingdaddy, papà part time

LE ULTIME STORIE