Anencefalia

Feto senza scatola cranica, la mia dolorosa esperienza

Di mammenellarete
pancione

29 Luglio 2015
Dopo aver saputo di essere rimasta incinta, fui felicissima. Andai a fare l'ecografia con il mio compagno per conoscere il sesso del piccolo, ma, durante la visita, la dottoressa mi disse che il feto non possedeva la scatola cranica. Fu un dolore immenso per me. Dovetti abortire. Ora sono incinta nuovamente e spero con tutto il cuore che vada tutto bene.

Facebook Twitter Google Plus More

Nel 2012, tre anni fa, dopo averlo tanto desiderato, rimasi incinta.

 

Decisi di portare avanti la gravidanza senza ombra di dubbio. Io e il mio compagno eravamo felicissimi. Tutto sembrava proseguire bene. Andammo a effettuare la prima ecografia con tanta emozione.

 

Durante la visita sentimmo il cuoricino del piccolo e, in quel momento, ci sciogliemmo entrambi. Sparirono tutte le paure che normalmente si hanno quando si sa che sta per arrivare un bimbo.

 

Usciti dallo studio del ginecologo, lo dicemmo a tutti i parenti e agli amici. Tutto andò per il meglio.

 

Il mese dopo andammo a fare l'ecografia della dodicesima settimana. Eravamo felicissimi perché sapevamo che ci avrebbero detto il sesso. Mentre la dottoressa faceva l'ecografia, si fermò improvvisamente e disse: "C'è qualcosa che non va!"

 

Quelle parole rimbombarono nella mia testa per pochi secondi. Io e il mio compagno non volevamo credere a quell'affermazione. Ad un certo punto la dottoressa disse: "E' una cosa gravissima, manca la scatola cranica!" La dottoressa continuò a dire: "Dovete decidere se portare avanti o no la gravidanza, ma io vi devo dire le cose come stanno. Potrebbe morire o addirittura nascere senza vita".

 

Così, distrutti dal dolore, ci pensammo ed io decisi di abortire. Fu una scelta difficilissima, ma sarebbe stato più difficile veder crescere quella creatura dentro me e sapere che sarebbe potuta nascere morta o vivere solo qualche minuto o ora.

 

Feci la villocentesi e  dopo 15 giorni ebbi i risultati, che confermavano che era stato solo un bruttissimo caso, ma che non c'era nessuna anomalia cromosomica e nessuna sindrome. Abortii.

 

In seguito mi tranquillizzai un pochino. Ma tuttora il ricordo di quella triste esperienza è sempre vivo dentro me.

 

Ora sono di nuovo in gravidanza e sono alla decima settimana. Scrivo la mia storia per chiedere se qualche mamma ha avuto la mia stessa esperienza con la prima gravidanza. Grazie a tutte.

 

di mamma Jessica

 

(Se volete rispondere a questa mamma, lasciate un commento in fondo alla pagina)

Leggi anche:

Fecondazione eterologa: un grande atto d'amore


Io che non ho voluto fare l'amniocentesi

Gravidanza con possibili malformazioni genetiche, ma non ho fatto l'amniocentesi

Hai anche tu una storia da raccontare? Scrivi a redazione@nostrofiglio.it oppure scrivila direttamente nella sezione Le vostre storie del forum di nostrofiglio.it!

LE ULTIME STORIE

Codice Sconto