incinta a 16 anni

Marta, mamma a 17 anni: "Lo rifarei mille volte"

Di mammenellarete
image-390x300

23 Aprile 2015
 
Sono Marta, ho 17 anni e sono mamma da pochissimo. Nonostante le difficoltà, gli insulti ricevuti, le critiche, rifarei questa scelta mille volte.
Perché da quel 15 novembre, ho e abbiamo iniziato a vivere.

Facebook Twitter Google Plus More

Ciao, mi chiamo Marta, ho 17 anni. Il mio ragazzo si chiama Lorenzo.
Il 22 marzo 2014 pioveva forte quando abbiamo comprato il test. Siamo entrati tutti zuppi in una farmacia, imbarazzati. "Il pacchetto da uno o da due?", chiese il farmacista.

Per me uno valeva l'altro. "Da uno." Presi il test, me lo misi sotto la felpa, ed andammo a casa di Lorenzo. Ci chiudemmo in bagno, sembravamo bambini con un segreto insormontabile da non poter raccontare a nessuno.

Feci il test. Positivo. Lo passai a Lorenzo, dicendo di aspettare "magari una linea scompare". Quella linea non è mai scomparsa. Ci guardammo e non sapevamo che dire, la paura si celava nei nostri occhi, le lacrime mi scesero in automatico. E poi i sorrisi a denti stretti, erano tornati i bambini con quel segreto grande. Lorenzo mi abbracciò.
Da quel momento è stato tutto un crescendo: insieme a quel "+" è uscito fuori anche tutto il nostro coraggio.
Dalla prima ecografia, alla prima volta che l'abbiamo sentita muovere, ai segreti che Lorenzo sussurrava alla mia pancia, segreti che rimarranno loro, fino al giorno del mio diciassettesimo compleanno, il 15 novembre 2014: dopo mesi di attesa, alle 15.21 è nata Mia, nostra figlia. La "cosa" più bella che potesse capitarci.
In tutto questo nostro percorso, siamo stato seguiti dalle telecamere di Mtv. Ho partecipato infatti alla nuova serie di "16 anni e incinta". Con la filmmaker, io e Lorenzo abbiamo avuto fin da subito un rapporto di amicizia. Lei è sempre stata "Simo", e dalla nascita di Mia "Zia Simona". Tante volte è capitato di aver premuto "stop" per mangiare un panino e mettersi a parlare, tante le confidenze. D'altronde, ha vissuto con noi le nostre gioie, i nostri dolori, e ha scoperto tutti i nostri "segreti".. Non la vediamo da qualche mese, e ci manca un sacco.

Mia adesso ha cinque mesi, è una bimba bella e forte. È sempre gioiosa e allegra, ride dalla mattina alla sera, e non c'è stata vittoria più grande di lei.
Lorenzo non vive più con noi, ma speriamo di riuscire presto a tornare a convivere in una casa un po' più grande. È un bravo babbo, è premuroso, attento, giocoso. Ed è il miglior ragazzo del mondo.
Nonostante le difficoltà, gli insulti ricevuti, le critiche, rifarei questa scelta mille volte.
Perché da quel 15 novembre, ho e abbiamo iniziato a vivere.

di Marta Barsotti

LE ULTIME STORIE