Mamme lavoratrici

La mamma che lavora e tutte le informazioni legate alla maternità e al congedo parentale.

Maternità e lavoro: tuteliamo i diritti delle mamme dieta e lavoro
il 10 Febbraio 2017, di mammenellarete
Secondo l’Istat (2015) una donna su 3 interrompe il lavoro per motivi familiari, e il 18,4% delle neo madri hanno lasciato o perso il lavoro dopo la maternità. Tra queste, nel 60% dei casi l’uscita dal lavoro si prolunga per almeno 5 anni. Proprio in risposta a queste difficoltà nasce il progetto “Maternità + Lavoro = si può fare”, pensato dalle donne per le donne.
...continua
Donna con figli: sono discriminata sul lavoro per questo? Donna con figli: sono discriminata sul lavoro per questo?
il 08 Settembre 2016, di mammenellarete
Una donna si è rifiutata di avere il mio curriculum perché ero sposata e con una figlia di due anni... ora, il mio datore di lavoro mi ha lasciata a casa prima del tempo e ancora non l'ho sentito. Ho partorito più di tre mesi fa...
...continua
Ho scelto di portare avanti l'attività di famiglia: produco l'olio del mio papà che non c'è più Ho scelto di portare avanti l'attività di famiglia: produco l'olio del mio papà che non c'è più
il 05 Gennaio 2016, di Angela Bisceglia
Sono cresciuta sentendo parlare di olio, ma soprattutto con il profumo dell’olio appena molito. Perché papà aveva ereditato da suo padre un grande uliveto. Sono cresciuta in quella campagna, insieme a mio fratello. Eravamo le mascotte del frantoio. Poi siamo cresciuti e abbiamo preso percorsi diversi, strade diverse. "E chi si prenderà cura del mio olio dopo che io non ci sarò più?" Era questo il suo pensiero... avevamo anche pensato di vendere tutto. Poi mio padre è venuto a mancare e abbiamo deciso di rimboccarci le maniche...
 
...continua
La storia di Angela, mamma di 3 figli. Da pr è diventata creatrice di gioielli Mamma Angela
il 12 Novembre 2015, di mammenellarete
Diventare mamme mette in circolo energie e idee inaspettate, rimescola modi d'essere, fa riemergere passioni e talenti. Ne è la prova la storia di Angela, mamma di tre bimbi piccoli, che da pr si è scoperta creatrice di gioielli. Una bella storia per imparare a rimettersi in gioco
...continua
Due mamme unite in un progetto comune: un negozio online di "usato rigenerato con stile" Due mamme unite in un progetto comune: un negozio online di usato rigenerato con stile
il 31 Marzo 2015, di mammenellarete
Ci presentiamo, siamo Amata e Claudia, migliori amiche da anni e con tre stupendi bambini. E, dopo essere diventate mamme, abbiamo deciso di cambiare anche la nostra vita. Abbiamo lasciato i nostri lavori e abbiamo deciso di dare vita a un progetto in comune, un negozio online di prodotti usati per bambini, Hipmums.
...continua
Reinventarsi un mestiere a 40 anni: ora fotografo donne col pancione Reinventarsi un mestiere a 40 anni: ora fotografo donne col pancione
il 26 Marzo 2015, di mammenellarete
 
Sono una ragazza di 38 anni. Dopo la nascita del mio secondo bambino a distanza di due anni dal primo, mi sono sentita tagliata fuori dal mio ambiente lavorativo. Per questo, spronata anche dal mio compagno, da qualche mese ho deciso di puntare su quello che fino ad oggi era solo un hobby: fotografare donne incinte.
...continua
Ritorno al lavoro con un bimbo di 4 mesi. E' dura ma ho scoperto una forza incredibile ... grazie a lui Ritorno al lavoro con un bimbo di 4 mesi. E' dura ma ho scoperto una forza incredibile ... grazie a lui
il 05 Dicembre 2014, di mammenellarete
Sono una felicissima mamma di un bimbo di cinque mesi. Da quando è nato, abbiamo vissuto in simbiosi: per me non è mai esistito niente di più bello al mondo. Sono però anche una mamma che lavora a tempo pieno: ho dovuto affrontare molti ostacoli per poter mantenere il mio lavoro e per riuscire a stare accanto a mio figlio. Ma noi donne siamo grandi e, se e quando vogliamo, possiamo fare cose incredibili.
...continua
Mamma lavoratrice: "non tutto quello che luccica è oro" Mamma lavoratrice: non tutto quello che luccica è oro
il 20 Maggio 2014, di mammenellarete
《Ciao mamme!
Sono ormai una mamma molto vicina alla quarantina, ma in fondo, come tante altre donne, si sente spesso una giovane donna con la necessità di avere degli spazi suoi, e questi spazi li sto ritrovando solo nel mio lavoro. Qualcuna penserà che sono fortunata ad avere sia un lavoro che degli spazi per me, ma "non tutto quello che luccica è oro". Certo, ho una mia indipendenza economica, ma la mia famiglia ne risente, e tanto!
...continua
Famiglie italiane a rischio povertà Famiglie italiane a rischio povertà
il 28 Maggio 2012, di mammenellarete
Mamme e lavoro, cosa è cambiato durante questi mesi del governo Monti? Purtroppo niente di significativo e nonostante le belle parole che anche noi vi abbiamo raccontato, le mamme italiane continuano a lasciare il lavoro per accudire i propri figli e di conseguenza le famiglie sono sempre più povere.
Alcuni mesi fa la redazione di Mamme nella rete ha raccolto le vostre esperienze e le vostre proposte per favorire il lavoro delle mamme e ha ascoltato il ministro Fornero fare delle proposte e degli esempi molti interessanti in merito, purtroppo ancora niente si è trasformato in realtà e l'Italia rimane sempre indietro rispetto alle politiche di conciliazione famigliare.
...continua
Lavoro e mamme, quelle casalinghe sono più tristi Lavoro e mamme, quelle casalinghe sono più tristi
il 21 Maggio 2012, di mammenellarete
Secondo un sondaggio statunitense, sottoposto a 60.000 donne fra i 18 e i 64 anni, le mamme casalinghe sarebbero più tristi, arrabbiate, depresse e stressate delle mamme che oltre ad occuparsi dei figli e della casa hanno un lavoro.
...continua
Il web celebra la mamma per le Olimpiadi di Londra Il web celebra la mamma per le Olimpiadi di Londra
il 02 Maggio 2012, di mammenellarete
Dietro ogni atleta c'è una mamma. Così la Procter&Gamble, per lanciare le Olimpiadi, celebra "il lavoro più duro ma anche il più bello del mondo" con uno spot che ha fatto il giro del mondo attraverso la rete.
Ogni mamma può riconoscersi in questo video, ricordando il primo saggio di ginnastica artistica, il primo torneo di nuoto, la prima partita di calcio del proprio bambino! Lo scopo probabilmente è proprio ricordare che dietro ogni atleta c'è un bambino appoggiato e stimolato a seguire il proprio dono.
Collegato alla campagna è anche partita su Facebook l’iniziativa “Mamma, che concerto!” : un’applicazione Facebook per cantare in versione Karaoke e regalare alla propria mamma una videodedica unica e personale, intonando per lei “Viva la mamma” di Edoardo Bennato.
...continua
Alcuni consigli per un risveglio senza affanni Alcuni consigli per un risveglio senza affanni
il 02 Aprile 2012, di mammenellarete
La mattina è il momento della giornata più faticoso per una mamma lavoratrice. Tante cose da fare, una giornata davanti a sé, i bambini da accudire. Vediamo come affrontare il risveglio per non partire con il piede sbagliato.
La parola d’ordine è organizzazione. Una mamma lavoratrice, soprattutto di lunedì,  non può permettersi di spegnere la sveglia e girarsi dall’altra parte per dormire ancora un po’, né può scegliere con calma quale abbigliamento indossare. E’ necessario che la sera prima la mamma scelga i suoi vestiti e quelli dei suoi bambini, e li tiri già fuori dall’armadio, in modo che siano ben visibili al momento del loro uso.
...continua
8 marzo 2012. Donna è mamma 8 marzo 2012. Donna è mamma
il 08 Marzo 2012, di mammenellarete
L'8 marzo. Dedicato a tutte le donne, giovani, precarie, disoccupate e che nonostante tutto, decidono di credere comunque nel futuro diventando mamme.
Oggi è il giorno dedicato a tutte le donne del mondo, una data scelta per ricordare la disuguaglianza che esiste fra uomo e donna; per ricordare le lotte che donne coraggiose hanno fatto per avere dei diritti basici come quello di votare, lavorare o denunciare le violenze matrimoniali.
...continua
Inizio settimana e primavera. Alcuni consigli per affrontarlo Inizio settimana e primavera. Alcuni consigli per affrontarlo
il 05 Marzo 2012, di mammenellarete
Il lunedì è una giornata difficile da sempre e con la primavera in agguato la fatica si fa sentire molto di più rispetto al solito.
La vita di una mamma lavoratrice a volte può essere molto difficile, la mattina bisogna alzarsi, svegliare i bambini, fare la colazione, preparare tutti e uscire alla volta della scuola e del lavoro. Queste azioni quotidiane in primavera possono diventare più faticose del solito, i cambi di stagione pesano sul corpo come sulla natura.
...continua
In Italia stipendi più bassi di Europa. Come fare con bambini piccoli? In Italia stipendi più bassi di Europa. Come fare con bambini piccoli?
il 27 Febbraio 2012, di mammenellarete
È di oggi la notizia che l'Italia è uno dei paesi con gli stipendi più bassi d 'Europa, secondo i dati del 2009 lo stipendio medio dei lavoratori italiani è infatti al dodicesimo posto nella classifica dell'area euro.
Questo dato pesa ovviamente sulle famiglie e sulle giovani coppie che decidono di non avere figli, terrorizzate dall'idea di non arrivare a fine mese. Noi vogliamo però essere ottimiste e proporvi una serie di consigli per risparmiare senza rinunciare a creare la vostra famiglia.
In fondo molte delle cose che compriamo per i nostri bimbi ci servono solo per pochi mesi o in realtà non ci servono affatto. 
...continua
Alcuni consigli per il rientro al lavoro dopo la maternità Alcuni consigli per il rientro al lavoro dopo la maternità
il 20 Febbraio 2012, di mammenellarete
Lunedì è tempo di rientri in ufficio e per qualcuno sarà il momento di tornare al lavoro dopo la maternità e i primi mesi con il nuovo arrivato di casa. Questo è il passo più difficile per una donna perché si ritorna alla vecchia vita lavorativa, mentre tutto il resto è cambiato totalmente e inevitabilmente con l'arrivo di un figlio.
Come affrontare al meglio la separazione dal piccolo e il rientro al lavoro?
Prima di tutto bisogna ricordare che non tutte le donne sono uguali e che la maternità ha effetti diversi su ognuna: alcune diventano mamme al 100% e decidono di lasciare il proprio lavoro per un periodo o di ridurre notevolmente le ore lavorative per dedicarsi totalmente all'essere madri. Bisogna però ricordare che non per tutte è così, infatti, alcune donne con la maternità possono sentirsi estromesse dalla propria vita e per loro ritornare al lavoro non potrà che essere positivo.
...continua
Esempi europei per la conciliazione famigliare: i Voucher o Buoni servizio Esempi europei per la conciliazione famigliare: i Voucher o Buoni servizio
il 06 Febbraio 2012, di mammenellarete
Secondo una ricerca, presentata durante il convegno Questione Femminile, questione Italia, l'uso di  buoni servizio defiscalizzati e finalizzati alle spese per servizi di cura, potrebbe favorire la maggiore partecipazione delle donne al mercato del lavoro.
Questo dato è emerso da una ricerca “I buoni servizio nelle politiche sociali di alcuni paesi europei. Possibili applicazioni in Italia”, realizzata dall’Università di Genova e dalla London School of Economics per conto di Edenred. Lo studio è partito dall'analisi delle esperienze concrete di Francia, Belgio e Regno Unito, paesi in cui l'uso dei buoni si è dimostrato utilissimo per promuovere la partecipazione femminile al lavoro dopo la maternità.
...continua
Le risposte istituzionali su donne e lavoro: maternità, dimissioni in bianco, sgravi fiscali Le risposte istituzionali su donne e lavoro: maternità, dimissioni in bianco, sgravi fiscali
il 30 Gennaio 2012, di mammenellarete
Continua la nostra indagine nel mondo delle istituzione rispetto alla questione "donne e lavoro".
La redazione di Mamme nella rete ha preso parte al convegno Questione femminile, questione Italia. Donne e Lavoro: domanda, servizi, cultura, per cercare di dare risposta a tutte le domande che ci siamo poste insieme in questi giorni.
Durante il convegno sono intervenute tante personalità, da Emma Bonino al Ministro Elsa Fornero, e sono stati affrontati diversi temi legati al bisogno di scardinare la cultura del lavoro italiana dalla visione maschile, per permettere un vero ingresso delle donne nel mondo del lavoro.
Fra i tanti interventi istituzionali, quello che maggiormente ha affrontato la questione lavoro e maternità è stato quello della senatrice Rita Ghedini, che ha puntualizzato l'importanza di eliminare la pratica delle dimissioni in bianco e di fornire supporto affinché le aziende possano assumere neo-mamme, favorendo la conciliazione fra gravidanza, maternità e lavoro.
Ecco i punti fondamentali del suo intervento, che in parte sono una dichiarazione di intenti, affinché il governo si faccia carico di problemi legati al lavoro femminile, che non possono più essere ignorati.
...continua
Le cinque cose da sapere sulle dimissioni in bianco Le cinque cose da sapere sulle dimissioni in bianco
il 30 Gennaio 2012, di mammenellarete
Recentemente, a causa della pubblicazione di dati drammatici sulla situazione del lavoro e in particolare su quello femminile, si è parlato nuovamente di rivedere la legge sulle dimissioni in bianco al momento dell'assunzione.
Parlando di questa pratica vergognosa ci siamo però resi conto che non tutti sanno di cosa si tratta, viviamo in un momento così problematico per la questione lavoro, che quando lo si ottiene si firma qualsiasi foglio senza farsi domande. In alcuni casi però bisogna stare attenti, o quanto meno tener presente che firmando quella lettera in bianco, potremmo sottoscrivere il nostro licenziamento senza possibilità di negoziazione.
...continua
Le intenzioni del governo sul lavoro delle donne e delle mamme Le intenzioni del governo sul lavoro delle donne e delle mamme
il 27 Gennaio 2012, di mammenellarete
Mamme nella rete ha preso parte all'incontro istituzionale, tenutosi in occasione del convegno Questione femminile, questione Italia. Donne e Lavoro: domanda, servizi, cultura, per cercare di dare risposta a tutte le domande che ci siamo poste insieme in questi giorni.
Durante il convegno sono intervenute tante personalità istituzionali, da Emma Bonino al Ministro Elsa Fornero, e sono stati affrontati diversi temi legati al bisogno di scardinare la cultura del lavoro italiana dalla visione maschile, per permettere un vero ingresso delle donne nel mondo del lavoro.
...continua
Cinque regole per affrontare il lunedì da mamme Cinque regole per affrontare il lunedì da mamme
il 23 Gennaio 2012, di mammenellarete
Il lunedì, si sa, è sempre il giorno più difficile della settimana. Ci svegliamo e pochi secondi dopo aver aperto gli occhi, ci rendiamo conto di avere tutta la settimana davanti... dobbiamo far uscire dal letto i bambini, poi c'è la riunione con le insegnanti del più grande, il meeting a lavoro, l'open space con i colleghi rumorosi, la cena dai suoceri il venerdì...
...continua
I tre tipi di part time. Strumenti di conciliazione fra lavoro e famiglia I tre tipi di part time. Strumenti di conciliazione fra lavoro e famiglia
il 23 Gennaio 2012, di Maria Cimarelli
La conciliazione lavoro e famiglia è un fenomeno che investe vari ambiti aziendali, dall’organizzazione interna del lavoro alle competenze, dalle politiche aziendali agli aspetti contrattuali. Attraverso la conciliazione, per esempio nell’ambito delle politiche di gestione del personale, si può ottimizzare l’organizzazione dell’orario di lavoro. Il part-time è uno degli strumenti sui quali le mamme o i papà dipendenti possono far leva  per ritagliarsi tempo prezioso e utile per una migliore conciliazione.
La base di partenza per discutere di conciliazione con l’azienda è riflettere su alcuni aspetti relativi allo status quo della situazione personale professionale.
...continua
Mobbing e maternità in Italia: quali numeri, quali tutele? Mobbing e maternità in Italia: quali numeri, quali tutele?
il 16 Gennaio 2012, di mammenellarete
In Italia il problema del lavoro sta diventando sempre più centrale e drammatico, ancor più nel caso di donne o mamme lavoratrici. Abbiamo, infatti, sentito parlare molto di neo-mamme che hanno perso il lavoro subito dopo la gravidanza, spesso dopo mesi di mobbing e abusi non solo da parte dei dirigenti, ma purtroppo anche da parte dei colleghi.
Nel nostro paese, secondo i dati dell'Ispesl, risultano essere vittime di mobbing 21 milioni di occupati, con un'incidenza maggiore al Nord (65%) e fra le donne (52%). Sempre secondo l'Ispesl, il mobbing ha un costo molto elevato per il datore di lavoro, la produttività di un lavoratore cala infatti del 70% a causa della pressione psicologica subita.
 
...continua
Crisi e donne lavoratrici. Le proposte delle mamme al Premier Monti Crisi e donne lavoratrici. Le proposte delle mamme al Premier Monti
il 09 Gennaio 2012, di mammenellarete
In seguito alla pubblicazione dei dati Istat sul lavoro femminile e sull'età media nel nostro paese, abbiamo chiesto alle mamme cosa il nuovo governo dovrebbe fare per favorire l'occupazione delle donne senza che debbano rinunciare alla maternità.
La questione è ancora attuale e torna oggi sul tavolo delle trattative, il ministro Fornero ha infatti iniziato gli incontri con le parti sociali per mettere in atto la riforma sul lavoro e, la questione dell'occupazione femminile, considerando i recenti dati statistici, sarà sicuramente al centro del dibattito.
...continua
Manovra, crisi e mamme lavoratrici. Cosa chiederesti al Premier Monti? Manovra, crisi e mamme lavoratrici. Cosa chiederesti al Premier Monti?
il 02 Gennaio 2012, di mammenellarete
Il Natale di quest'anno è stato indubbiamente uno fra i più austeri e difficili degli ultimi tempi sia a causa della crisi economica, sia per i dati e le previsioni sul futuro del nostro paese, diffusi in questi giorni, e non affatto positivi.
In questo periodo, che dovrebbe essere di festa, molte famiglie hanno dovuto stringere la cinghia e risparmiare sui regali per i bambini e sui festeggiamenti per l'anno nuovo. Abbiamo visto in Tv le lavoratrici della OMSA, licenziate dopo due anni di lotte, con un telegramma inviato la sera prima di capodanno; abbiamo sentito di padri di famiglia che protestavano per non perdere il lavoro sui tetti di Roma; abbiamo ascoltato, a reti unificate, i nostri governanti chiederci sacrifici, pazienza e coraggio, per riempire le casse di uno stato che da anni sembra non far nulla per salvare le casse delle famiglie.
...continua
Neomamme più felici a lavoro? Neomamme più felici a lavoro?
il 19 Dicembre 2011, di mammenellarete
La scienza prova che le mamme lavoratrici sono più felici delle mamme casalinghe.
Siamo abituate a immaginare la maternità come qualcosa di esclusivo, intimo e casalingo; come un tempo da dedicare solo al piccolo e in cui rinunciare a tutte le altre attività per lui, ma a sfatare quest'idea arriva una ricerca dell'University of North Carolina di Greensboro secondo la quale, le mamme che hanno figli piccoli dovrebbero lavorare, anziché rimanere a casa con loro.
...continua
I consigli di Working Mothers: l’importanza del business plan I consigli di Working Mothers: l’importanza del business plan
il 28 Ottobre 2011, di mammenellarete
Durante il terzo aperitivo romano organizzato da Working Mothers Italy, Antonia Colasante insieme al professor Romeo Ciminello hanno discusso insieme ad un gruppo di 20 mamme delle strategie per attivare una start up di successo.
Decidere di avviare la propria attività imprenditoriale, soprattuto per le donne, è  un momento di grande cambiamento, una presa di coscienza delle proprie competenze, quelle possedute e da acquisire, la ricostruzione di un’identità professionale nuova, lo sviluppo di un progetto che avrà rischi non solo in termini economici ma anche in termini personali.
La possibilità di occuparsi di questi aspetti consente di dare spazio alla riflessione appropriata e necessaria sull’idea embrionale. La spinta, la motivazione al fare impresa si scontra con aspetti critici sotto tanti punti di vista: è il settore giusto?  È un’idea vincente? Quanto costerà realizzarla? Quali sono le difficoltà burocratiche?
...continua
Mamme casalinghe più depresse delle mamme con un impiego Mamme casalinghe più depresse delle mamme con un impiego
il 31 Agosto 2011, di mammenellarete
Dati statistici affermano che le mamme casalinghe sono più esposte al rischio di depressione rispetto alle mamme con un lavoro.
...continua
Working Mothers Italy e Mamme nella rete per le mamme che lavorano Working Mothers Italy e Mamme nella rete per le mamme che lavorano
il 06 Luglio 2011, di mammenellarete
Mamme nella rete e Working Mothers Italy inaugurano una collaborazione editoriale per offrire un servizio più completo alle mamme che lavorano e che navigano in rete per comunicare e conoscere novità e agevolazioni nel mondo del lavoro, tutela e supporto per le mamme lavoratrici.
...continua
Aprire un nido famiglia in Italia: l’esperienza di una mamma Aprire un nido famiglia in Italia: l’esperienza di una mamma
il 16 Giugno 2011, di mammenellarete
Il nido famiglia, una alternativa alla crisi, alla portata di tutte le mamme.
Il nido famigliare è una piccola struttura educativa, preferibilmente realizzata in un’abitazione privata, che può accogliere 5 bambini di età compresa fra 0 e 3 anni. In Italia è una modalità educativa ancora emergente, che si ispira alle tagesmutter del Trentino, ma che risulta ben avviata all’estero, specialmente in alcuni paesi del Nord Europa (Danimarca e Svezia).
Abbiamo chiesto a Barbara Zambelli, una mamma nella rete che gestisce un nido famiglia, come fare per aprirne uno, ecco la sua esperienza.
...continua
Mamme e lavoro: in Italia lavora solo una mamma su due Mamme e lavoro: in Italia lavora solo una mamma su due
il 14 Marzo 2011, di mammenellarete
Secondo i dati Eurostat divulgati la settimana scorsa, l'Italia, insieme a Malta, è all'ultimo posto per l'occupazione femminile.
In Italia solo il 59% delle donne fra i 25 e i 54 anni, con un solo figlio, ha un lavoro. Questo numero è in netta controtendenza rispetto alla media europea che è del 71,3% (in Francia arriva addirittura al 70%). Il dato diventa ancora inferiore se si analizzano le donne con due o tre figli, solo il 54% di mamme occupate nel primo caso, e addirittura si scende al 41% nel secondo caso.
...continua
Mamme e telelavoro Mamme e telelavoro
il 08 Marzo 2011, di mammenellarete
Lavorare da casa è un'opportunità, soprattutto per le mamme, di miglioramento del benessere fisico, sociale e ambientale.
Il telelavoro comporta vantaggi a tutto campo: risparmio, benessere, autonomia. Per le mamme il telelavoro sarebbe l'ideale per poter gestire da casa tutti gli oneri famigliari, ma anche per il piacere di avere più tempo libero per sé e per i bimbi.
Se tutti, o la maggior parte di noi, lavorassimo da casa, ogni giorno il numero di vetture in movimento sulle strade diminuirebbe drasticamente, con la diretta conseguenza di una riduzione dell'inquinamento, un aumento del tempo libero e minore stress.
Si risparmierebbe sui costi dei trasporti (auto o mezzi pubblici), si migliorerebbe la qualità della vita anche grazie a una maggiore autonomia, si potrebbero gestire le ore libere e quelle lavorative senza penalizzare le une o le altre.
...continua
Il congedo maternità per i contratti a progetto Il congedo maternità per i contratti a progetto
il 25 Febbraio 2011, di mammenellarete
Il rapporto di lavoro a progetto prevede, come per i contratti da lavoratore dipendente, la possibilità di beneficiare dell'astensione dal lavoro.
In caso di gravidanza, infatti,  il co.co.pro. segue i criteri sanciti dal DM del 4 aprile 2002 per i co.co.co.
La normativa prevede che le mamme collaboratrici iscritte alla gestione separata dell'Inps abbiano diritto (solo facoltativo, non obbligatorio) a un'indennità per i 2 mesi antecedenti la data del parto e per i 3 mesi successivi alla nascita del bambino.
...continua
Bando ai tabù: se la mamma lavora il bambino è sereno Bando ai tabù: se la mamma lavora il bambino è sereno
il 03 Agosto 2010, di mammenellarete
Non è solo questione di entrate economiche più floride o di maggiore realizzazione personale: se una mamma lavora a beneficiarne è anche il figlio. La tesi non è sostenuta da una congrega di yuppie stakanoviste o da qualche movimento femminista, bensì da alcuni ricercatori della Columbia University School of Social Work.
Lo studio americano - come si legge su laStampa.it - è stato condotto su un campione su 1000 bambini in 10 aree geografiche disomogenee e ha portato alla seguente conclusione: per il benessere di un bambino, anche molto piccolo, non importa se la mamma rimane confinata tra le mura di casa per occuparsene in prima persona o si dedica parallelamente a un'appagante vita professionale.
...continua

VEDI ALTRO

Codice Sconto

TUTTI I VIDEO
iscriviti alle
newsletter
di nostrofiglio.it
Ricevi le news della settimana!
EDITORIALE
Gli ultimi articoli,
i video e le storie
GRAVIDANZA
Info utili e consigli
per le future mamme
NEONATO
Tutto sulla crescita
del bambino,
da 0 a 12 mesi
• fanno parte del network nostrofiglio.it: mammole.it
• ulteriori offerte della casa editrice •
© Mondadori Scienza S.p.A.
Sede Legale: Via Battistotti Sassi 11/A ‚A 20133 Milano
Condizioni di utilizzo | Privacy | Cookie policy | Chi siamo | Pubblicità | Crediti
P.IVA e Reg.Imprese di Milano n. 09440000157
R.E.A. di Milano n. 1292226
Capitale Sociale : € 2.600.000 i.v.
Registrato al Tribunale di Milano con il numero 554 del 18/09/08.