Legambiente e Minitalia per educare alla sostenibilità: l'iniziativa spiegata da Massimiliano Freddi

massimiliano-freddi-400
il 10 Settembre 2011, di mammenellarete

Minitalia Leolandia e Legambiente con il patrocinio di Regione Lombardia hanno lanciano l’iniziativa Puliamo il MiniMondo. Un settembre Verde al parco divertimenti Minitalia Leolandia, dalla tutela dell’ambiente alla spesa a km0.
Mamme nella rete ha intervistato per voi Massimiliano Freddi di Minitalia Leolandia, per spiegare a tutte le mamme l'iniziativa.

Ti potrebbero interessare anche...

Mamme nella rete- come e quando nasce l'unione tra Minitalia e Legambiente? Massimiliano Freddi- Già da qualche anno Minitalia Leolandia ha intrapreso un cammino nella direzione dell’eco-sostenibilità. In questa prospettiva un partner come Legambiente non poteva mancare perché, come sappiamo, si tratta di una delle associazioni più attive su questo fronte in Italia. Abbiamo perciò pensato a qualcosa di bello e al contempo divertente da realizzare insieme, che coinvolgesse le persone e in particolare i bambini: l’idea è stata unire l’evento più importante di Legambiente (Puliamo il Mondo) con una location suggestiva e d’impatto come la Minitalia. Da qui Puliamo il MiniMondo: un’Italia-mini interamente ripulita da italiani-mini, insomma, un bel messaggio per tutti.

MNR- cosa si vuole trasmettere a grandi e piccini?

MF-Il messaggio che vogliamo dare attraverso l’iniziativa Puliamo il MiniMondo è naturalmente quello dell’importanza del rispetto per l’ambiente a partire dai piccoli gesti quotidiani. Vogliamo far capire come, con la raccolta differenziata, i rifiuti possano trasformarsi da qualcosa di pericoloso a una potenziale risorsa per l’ambiente. Altro messaggio importantissimo è quello di avere cura del patrimonio naturalistico e urbano italiano come se si trattasse del salotto di casa nostra! Lo scenario della Minitalia sporcata e invasa dai rifiuti rende possibile a grandi e piccini una visione d’insieme di forte impatto emotivo: se, quando camminiamo per le nostre città e notiamo una cartaccia per strada siamo portati a girare lo sguardo, immaginando la stessa situazione in ogni piazza, strada e parco del nostro paese, sarà più facile decidere di raccoglierla e buttarla nell’apposito cestino.

MNR- qual è la filosofia del parco divertimenti Leolandia?

MF-Ci piace dire che Minitalia Leolandia si fonda su tre pilastri: “scoperta”, ovvero la capacità di incuriosire i visitatori e di stimolare in loro la voglia di conoscere il nostro paese; “divertimento”, con attrazioni adatte a tutta la famiglia dai 0 ai 90 anni; “natura”, intesa come contatto diretto con la bellezza della flora e della fauna del territorio e promozione del rispetto per l’ambiente che ci circonda.

MNR-cosa portano a casa le famiglie dopo una giornata a Minitalia?

MF-Direi che la cosa più preziosa che le famiglie si portano a casa dopo una giornata a Minitalia Leolandia sono i sorrisi e i momenti indimenticabili vissuti con i loro cari. Oggi il tempo è forse il bene più prezioso, e le famiglie chiedono che questo tempo sia di qualità. Tutto lo staff del parco lavora in questa direzione, sia nel momento in cui vengono pensati nuovi contenuti da inserire (attrazioni o attività), sia nel momento in cui ogni ospite che arriva qui viene accolto con un sorriso.

MNR- qual è il contributo di Legambiente nell'iniziativa "Puliamo il MiniMondo"?

MF-Legambiente sarà presente a Puliamo il MiniMondo con 40 volontari che, in una prima fase, si trasformeranno in disturbatori sporcando la Minitalia con rifiuti di ogni tipo. Una volta che i bimbi avranno ripulito tutto, i ragazzi di Legambiente ritroveranno la loro anima ecologista e aiuteranno i bambini a differenziare i rifiuti raccolti. Ogni piccolo paladino dell’ambiente sarà dotato del kit di Puliamo il Mondo, l’associazione metterà a disposizione tutto il materiale indispensabile per ripulire la Minitalia e l’assistenza necessaria all’evento.

MNR- Ci sono in cantiere altre collaborazioni o attività legate all'ambiente?

Massimiliano Freddi- Sul fronte ambiente Minitalia Leolandia è uno dei parchi italiani più avanti. Alimentiamo le nostre attrazioni con energia certificata derivante da fonti rinnovabili del territorio, fornitaci dall’azienda bergamasca ABenergie, il parco ospita ben 20 compattatori di bottigliette PET, per cui siamo stati premiati fra i Comuni Ricicloni 2010 da Legambiente e tutto il materiale promozionale è stampato su carta riciclata. Nel progetto scuole 2012 abbiamo introdotto il laboratorio di riciclo della carta, organizzato in collaborazione con Comieco, e diversi progetti didattici sulla biodiversità degli oceani o, per i più piccoli, sulla conoscenza degli animali della fattoria. Anche la collaborazione con Legambiente è solo all’inizio e per la stagione 2012 riserveremo ai nostri ospiti altre sorprese.

MNR-I bambini di oggi, come saranno domani?

MF-La parola d’ordine è fiducia nel futuro. I bambini di oggi sono sempre più sollecitati, consapevoli e curiosi: gli stimoli sono sicuramente molteplici, alcuni positivi alcuni negativi, dipendono dalla famiglia, dall’ambiente sociale e da una moltitudine di altri fattori. Saranno di sicuro più “tecnologizzati”, ma anche più attenti all’ambiente e alla riscoperta delle tradizioni, più internazionali, ma al contempo attaccati alle loro radici. La cosa importante è alimentare la loro voglia di sognare, i parchi divertimento fanno questo, perciò credo che chi lavora in un parco divertimenti possa dirsi fortunato.

MNR-In che modo le scuole vengono coinvolte? come sarà divulgata secondo lei la sensibilità ecologica nelle classi?

MF-Per quanto riguarda Puliamo il MiniMondo le scuole sono in primissimo piano: a ripulire la Minitalia, infatti, saranno oltre 250 bambini provenienti da10 scuole del territorio con le loro insegnanti. I bambini, dopo aver raccolto i rifiuti, impareranno a differenziarli grazie all’aiuto dei volontari di Legambiente e, una volta divisi carta, plastica, alluminio, legno e vetro, i vari consorzi mostreranno loro i processi di riciclo dei materiali, e tutti gli oggetti di uso quotidiano che derivano da questi processi. Insomma potranno toccare con mano e partecipare in prima persona. Altro veicolo fondamentale per la diffusione del messaggio ecologista (soprattutto alle scuole non direttamente coinvolte) sono gli insegnanti: nella stessa giornata, sabato 17 settembre, il parco ospiterà un open day gratuito dedicato a loro, in cui potranno sia assistere all’evento sia visitare gli stand dei nuovi laboratori e delle attività del progetto scuole 2012.

Per gli insegnanti che ancora non avessero ricevuto l’invito e che fossero interessati a partecipare, ricordo la mail a cui scrivere per richiedere l’invito: prenotazioni@minitalia.com

Mamme nella rete ti regala uno sconto per questa bellissima iniziativa, scopri come averlo ;)

Ti potrebbero interessare anche...

10 Settembre 2011
IL VIDEO CONSIGLIATO DALLA REDAZIONE

Codice Sconto

TUTTI I VIDEO
iscriviti alle
newsletter
di nostrofiglio.it
Ricevi le news della settimana!
EDITORIALE
Gli ultimi articoli,
i video e le storie
GRAVIDANZA
Info utili e consigli
per le future mamme
NEONATO
Tutto sulla crescita
del bambino,
da 0 a 12 mesi
• fanno parte del network nostrofiglio.it: mammole.it
• ulteriori offerte della casa editrice •
© Mondadori Scienza S.p.A.
Sede Legale: Via Battistotti Sassi 11/A ‚A 20133 Milano
Condizioni di utilizzo | Privacy | Cookie policy | Chi siamo | Pubblicità | Crediti
P.IVA e Reg.Imprese di Milano n. 09440000157
R.E.A. di Milano n. 1292226
Capitale Sociale : € 2.600.000 i.v.
Registrato al Tribunale di Milano con il numero 554 del 18/09/08.