Vita all'estero

Nonostante il mio passato difficile, ora ho due splendide figlie e vivo in Germania

Di mammenellarete
bambine

28 Dicembre 2016
Ho alle spalle un passato davvero difficile: ho abusato di droghe ed è stato davvero difficile uscire da quel tunnel. Dopo la riabilitazione, ho incontrato l'uomo della mia vita e ho avuto due meravigliose bimbe. Ora viviamo in Germania e non abbiamo più nulla in Italia. Ecco la nostra storia. 

Facebook Twitter Google Plus More

Ho 32 anni ho 2 bimbe di 6 e 4 anni. Mio marito ha 21 anni più di me ed è rimasto vedovo quando aveva 30 anni, mentre ora ne ha 52. Io ho un passato molto brutto: all'età di 18 anni conobbi un ragazzo e andai a convivere con lui e lì, ahimé, iniziai a far uso di droghe. Tutto questo durò per ben 4 anni finché mi liberai di questo mostro di ragazzo.

 

I miei genitori mi accettarono di nuovo in casa e da quel momento iniziai un recupero per la droga frequentando il S.E.R.T. Dopo un po' conobbi il mio attuale compagno che mi aiutò moralmente. Lui non ha mai fatto uso di droghe, ma mi è stato molto vicino. Dopo un anno che stavo con lui rimasi incinta, li i medici mi consigliarono di abortire in quanto prendevo il metadone, ma io non ascoltai loro E portai a termine la gravidanza. Appena dopo il parto i medici rimasero meravigliati perché la bimba era sanissima e dalle analisi la bimba non aveva assolutamente metadone nel sangue.

 

Alla fine i medici mi dissero che potevo smettere di prendere quella sostanza e così feci. Dopo un anno e mezzo rimasi di nuovo incinta della seconda bimba. Io e il mio compagno decidemmo di cambiare proprio ambiente.

 

Così lui mise un annuncio e io trovai lavoro in Germania. Per un paio di mesi dormimmo in una stanza di 40 metri quadrati senza bagno e in condizioni allucinanti. Però ormai eravamo in Germania e in Italia non avevamo più nulla, quindi resistemmo. Dopo un po' lui trovò un nuovo lavoro e così da aprile riuscimmo ad avere un appartamento.

 

Attualmente le bimbe vanno all'asilo e sanno parlare bene tedesco, ma all'inizio non è stato facile. Non è stato semplice neanche fare l'iscrizioni al asilo, perché non sapevamo parlare tedesco e quindi l'unico aiuto era il traduttore di Google. Ora da un anno e mezzo siamo soli e non abbiamo nessun aiuto nemmeno da parte della famiglia. Praticamente in Italia non abbiamo più nulla. Le bimbe si sono ambientate bene, quindi non vorremo dar loro un altro trauma. Perciò rimarremo in Germania per il bene delle nostre figlie.

 

di Alessia

 

Ti potrebbero interessare anche:

Il mio parto con il forcipe in Francia
Parto in Belgio, dove la sanità funziona
Come si nasce in Inghilterra? Con il birth plan
La sanità italiana e la mia esperienza di mamma di 5 figli

Vuoi conoscere altri genitori? Iscriviti subito alla community

Hai anche tu una storia da raccontare? Scrivi a redazione@nostrofiglio.it oppure scrivila direttamente nella sezione Le vostre storie del forum di nostrofiglio.it!

LE ULTIME STORIE

Codice Sconto