storie d'amore

Il nostro piccolo, GRANDE amore (ai tempi dei social network)

Di mammenellarete
amore-computer

03 Novembre 2014
Ci siamo conosciuti giovanissimi. E persi di vista. Rivisti... e di nuovo persi di vista. Non era mai il momento giusto per noi. Poi l'ho incontrato di nuovo grazie ad un social network. E dopo una lunga frequentazione e dopo un periodo lungo di indecisione, ho capito che era l'uomo della mia vita.

Facebook Twitter Google Plus More

La nostra storia d'amore è la prova che il destino esiste e che le nostre vite erano destinate ad incontrarsi.

Vi racconto tutto dall'inizio. Conobbi S. quando avevo 17 anni. Lo vidi un giorno per caso. Io ero con un'amica. Lo incontrai mentre correva sotto la pioggia con la sua sacca sportiva. Ci presentammo. Mi ricordo quell'istante come se fosse ieri. Chi lo avrebbe mai detto che sarebbe diventato l'uomo della mia vita? E che avremmo avuto insieme un figlio? Quel nostro primo incontro finì e... non lo rividi per ben un anno.

A distanza di un anno, o poco più, un giorno in centro incontrai un'altra amica assieme a lui. Ci ricordammo dell'incontro passato e dopo due chiacchiere ci salutammo. E ci perdemmo totalmente di vista.

Passarono ancora gli anni e il destino non ci fede più incontrare. Fino a quando un giorno ero davanti al mio pc e... su un social network che stavo utilizzando trovai una richiesta d'amicizia. La sua. Accettai l'amicizia, ma non successe nulla di più. Sapevo bene che sia io che lui eravamo fidanzati. Chiacchierammo un po', ma poi, per gelosie dei rispettivi e per rispetto nei loro confronti, ci perdemmo ancora di vista.

A quel punto, LA SVOLTA. 2009. Era il mese di febbraio. Ero a lavoro, quando entrò lui, assieme ad un amico, nel negozio. Dopo un po' di chiacchiere mi chiese se mi andava di lavorare la sera nel locale che lui gestiva, dando una mano ai tavoli. Lui era fidanzato ed io uscivo con un ragazzo.

Tra me e me pensai: "Beh, è lavoro. E non c'è nulla di male". Quindi accettai. In quei mesi ci conoscemmo davvero e passammo molto tempo insieme ad altri amici. Stavamo bene e non vedevo secondi fini nel nostro rapporto. Io avevo chiuso con il ragazzo con cui uscivo e lui continuava a dirmi che non si sentiva a suo agio con la ragazza con cui stava.

Finché prese una pausa da lei e decise poi di non vederla più.

Una sera mi chiese di parlare. Ingenuamente credevo che ciò che doveva dirmi fosse legato alla sua ex ragazza. Invece si dichiarò e mi lasciò di stucco. Non avevo mai pensato a noi come ad una coppia. Ma ci pensai. Ci pensai tanto. Nei giorni successivi non facevo altro che pensare a lui e dirmi: "Cavoli, ci stai così tanto bene insieme. Ci sarà un motivo". Non mi ero mai sentita così.

Zero imbarazzo. Mi sentivo completamente a mio agio e in fondo non ero mai stata così. Passò una settimana ed iniziò la nostra "prova". Giungevo da delusioni non indifferenti e cambiavo idea ogni due o tre giorni. Ma lui era sempre lì, pronto ad attendermi nella mia pausa pranzo, pronto a portarmi rose a lavoro o a farmi trovare biglietti romantici a casa.

Dopo un mese mi lasciai andare e quella fu la decisione migliore della mia vita. Sono passati 5 anni e mezzo e abbiamo viaggiato, ci siamo innamorati e legati come non mai. Abbiamo una casa. Abbiamo un angioletto in cielo ed una principessa in arrivo tra pochi giorni. La scelta migliore che abbia mai potuto fare.

di mamma Nicole

(storia arrivata come messaggio privato sulla pagina Facebook editata da Sara De Giorgi)

L'amore ai tempi della scuola
Amore ai tempi di internet: la mia storia nata per caso on line
Il vero amore arriva dopo quello che credevi fosse il vero amore

Hai anche tu una storia da raccontare? Scrivi a redazione@nostrofiglio.it oppure scrivila direttamente nella sezione Le vostre storie del forum di nostrofiglio.it!


Anche tu aspetti un bambino? Ti potrebbero interessare gli articoli sulla Gravidanza di nostrofiglio.it

LE ULTIME STORIE

Codice Sconto

Codice Sconto