Nostrofiglio.it Family Network


 

< torna a Nostrofiglio.it

Le cure del bimbo, Storie

Intolleranze alimentari nei bambini

allergie_apUn prurito improvviso, una lieve irritazione o qualche episodio di colite nel nostro bambino ci fa subito pensare a quale, tra gli ultimi cibi assunti, possa essere colpevole.
Non sempre un’intolleranza alimentare si manifesta con sintomi espliciti e soprattutto non sempre un bambino in sovrappeso soffre di intolleranze.

Dunque prima di eliminare drasticamente dei cibi dalla diete del bambino è necessario verificarne l’effettiva intolleranza tramite una diagnosi clinicaCome procedere?>>

2 Commenti

  • Khaled 17 ottobre 2014

    Premetto che ho visto il video nella versione su YouTube inctdaia da “paolo” (l’utente “paolo”, non Paolo Attivissimo), dato che il proxy “dietro” il quale sono mi impedisce di guardare il video nel post originario, che a giudicare dai commenti si riferisce al medesimo sistema.Senza dubbio, e8 tutto molto bello; mi chiedo perf2 se davvero siamo pronti come “consumatori di massa” ad un simile approccio.Apparentemente sec: renderebbe intuitiva la gestione di un “desktop” sempre pif9 simile ad una scrivania. Riflettiamo perf2 su chi il computer lo vede, giustamente, solo come un elettrodomestico, come un impianto hi-fi, come un televisore.Penso ai vari utenti medi che vedo, tra amici e famigliari: i meno informatizzati chiedono puntualmente come si fa a rimuovere il numero dal pie8 di pagina con Word, quando “basta” fare click due volte e poi cancellare il numero cosec come si cancella qualunque altro carattere.Puntualmente si meravigliano quando apparentemente sparisce un documento, quando in effetti sono stati loro stessi, con un click di troppo trasformato in drag’n’drop dal lieve (per loro) movimento della loro mano, a spostarlo da un’altra parte. Il drag’n’drop, nato per fornire un’interfaccia pif9 human-like, viene utilizzato male.Le sessioni di demo dei sistemi come quello presentato in questo post vengono presentate da gente esperta nell’uso del computer, il che non e8 lo scenario pif9 comune.Il punto che voglio rimarcare e8: si puf2 rendere tanto user-friendly l’uso di un computer quanto si vuole, ma un certo livello di conoscenza al di sotto della superficie e8 necessario, per evitare sbigottimenti da parte di chi consideri l’hard disk un “calderone” senza struttura, in cui buttar dentro di tutto, senza poi riuscire a recuperar nulla e alla domanda “ma DOVE l’hai salvato?” risponde “BOH?!”

  • Mjmj 20 ottobre 2014

    oooh!!!, finalmente si puf2 fare gtciasnina a lavoro!^_^a parte gli scherzi… mi pare un quasi normale touch screen magari con un driver che traduce il “touch” ad hoc per l’applicazione che si sta usando in modo che venga tramutato in un click piuttosto che in un trascinamento o in uno zoom… ecc ecc.credo che umanizzare il lavoro al pc sia molto difficile senza arrivare a dei compromessi perche9 comunuqe si devono tradurre azioni che facciamo spesso anche con l’ausilio di attrezzature (ad esempio ingrandiamo usando una lente di ingrandimento e non “nuotando” di fronte all’oggetto da ingrandire… quel gesto mi sembra piu’ attinente all’azione dello scavare… pif9 che ingrandire) bisogna stare dunque attenti a tutta una serie di ripercussioni sui movimenti a cui siamo abituati per natura, e quindi alla fine dei conti credo che sia meglio per tutti cercare di non umanizzare troppo l’utilizzo delle attrezzature informaticheanche se questo devo dire si scontra molto col problema dei molti diversamente abili che hanno necessite0 invece di una ergonomicite0 molto lontana da mouse e tastiera e pif9 vicinaai normali movimenti umani.beh, vediamo come andre0 avanti l’evoluzione…ciao.

Scrivi un commento

Inserisci un indirizzo e-mail valido. L'indirizzo non sarà visualizzato sul sito.
Salva il commento

Ti potrebbe interessare anche...

ARCHIVIO Calendario
novembre: 2014
L M M G V S D
« ott    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930