Gravidanza extrauterina: "Il mio corpo ha da solo assorbito l'embrione" Gravidanza extrauterina: Il mio corpo ha da solo assorbito l'embrione
il 30 Novembre 2016, Di mammenellarete
Dopo essere stata ricoverata per una gravidanza extra-uterina, la mia beta continuava ad essere ballerina ed oscillava tra i 1100 e i 1300. Praticamente il mio embrione era finito nell'addome. Ma tramite eco i medici non vedevano nulla, anzi addirittura furono chiamati specialisti da fuori alla ricerca di questo embrione. Dopo qualche giorno mi venne per la seconda volta il ciclo, ma in realtà non era ciclo per i medici, i quali continuavano a tenermi sotto controllo. A distanza di 2 settimane e mezzo, sono ancora qui in ospedale, ma grazie al cielo il mio corpo è riuscito ad assorbire l'embrione e io sto bene.
...continua
La storia di Leonard, "il nostro piccolo e coraggioso scafocefalo" La storia di Leonard, il nostro piccolo e coraggioso scafocefalo
il 30 Novembre 2016, Di mammenellarete
Alla visita dei due mesi la dottoressa comunicò a me e a mio marito che la testa del nostro bimbo era assolutamente al di fuori della linea e che bisognava fare dei controlli. Ero disperata, non sapevo a chi rivolgermi. Finalmente un pediatra bravissimo mi disse qual era la patologia di nostro figlio. Si chiamava "scacocefalia". Da quel momento iniziammo a informarci per l'operazione che avrebbe dovuto affrontare il nostro piccolo. Vi racconto la nostra storia, a lieto fine per fortuna.
...continua
10 alberi di Natale ORIGINALI ideati dalle mamme (e i loro bimbi) alberi di natale originali
il 28 Novembre 2016, Di mammenellarete
Si parte dall'albero montessoriano per poi passare a quello fatto di materiale riciclato, per la camera dei bambini. Ci sono poi casette degli alberi al posto del classico puntale e la gonna di una bambola tutta addobbata. Non perdetevi poi il finale a sorpresa. Dalla nostra pagina Facebook, i vostri alberi di Natale più originali.
...continua
Il progetto "Piccolo Artista": i disegni dei bambini prendono vita Il progetto Piccolo Artista: i disegni dei bambini prendono vita
il 28 Novembre 2016, Di mammenellarete
Esiste un posto dove i disegni dei bambini prendono vita e diventano pupazzi: questo avviene all'interno del progetto "Piccolo artista", ad opera della mamma Wilma Traldi. Ecco alcuni tra i disegni e i pupazzi più belli!
...continua
Non ho abortito e mio figlio è nato sano Non ho abortito e mio figlio è nato sano
il 25 Novembre 2016, Di mammenellarete
Sono una mamma e scrivo per rivolgermi a voi che avete ricevuto il consiglio di abortire o che vorreste farlo per chissà quale vostra paura, a voi che avete medici che mettono in dubbio la salute del bimbo che portate in grembo. Ho fatto un'intera gravidanza così e credetemi... NON ABORTITE! Mio figlio è nato sanissimo e se avessi ascoltato tutte quelle voci mediche, dove sarebbe il mio amore? Mai avrei abortito comunque, ma consiglio di non farlo a nessuna. 
...continua
Una storia familiare difficile e travagliata: essere mamma è la mia vita Una storia familiare difficile e travagliata: essere mamma è la mia vita
il 25 Novembre 2016, Di mammenellarete
Ecco cosa dovevo essere. Una mamma. Sento che questa è la mia vita. Mi sono ripresa quel senso di famiglia che avevo perso. Sono una ragazza di 25 anni ormai (manca poco al mio 25esimo compleanno), ma ho alle spalle una storia familiare davvero difficile e pesante. Eppure quando sono diventata moglie e mamma, sono rinata.
...continua
Ernia diaframmatica congenita. La mia bimba sarà operata dopo la nascita ma io ho fiducia Ernia diaframmatica congenita. La mia bimba sarà operata dopo la nascita ma io ho fiducia
il 24 Novembre 2016,  
Scrivo la mia esperienza personale perché so come ci si sente avere in grembo una bambina affetta da ernia diaframmatica. Non voglio che altre donne, che stanno per diventare madri e hanno un feto affetto da questa patologia, debbano essere prese in giro come è successo a me.
...continua
Il primo e indimenticabile abbraccio di mia figlia Il primo e indimenticabile abbraccio di mia figlia
il 23 Novembre 2016, Di Lucia Carluccio
Esattamente il 21 Maggio di nove anni fa io conobbi per la prima volta una cosa: conobbi il vero abbraccio. Dalle 5,40 di quel Lunedì l’abbraccio tra me e mia figlia non si è mai sciolto. Tagliato il cordone, se ne è creato uno più forte, fatto d’anima. Perché il vero abbraccio io l’ho conosciuto con lei.
 
...continua
La scuola interculturale: quando nel cortile si trova tutto il mondo La scuola interculturale: quando nel cortile si trova tutto il mondo
il 23 Novembre 2016, Di mammenellarete
Mia figlia frequenta una scuola multietnica a Milano: non imparerà solo la grammatica o a far di conto, bensì a stare in una comunità fatta di persone davvero diverse tra loro, ad oggi un’immagine della realtà più coerente di quella di certe classi dell’altra scuola del quartiere (quella ove fuggono le famiglie italiane impaurite), che, a ragionarci oggi, sembra un ghetto all’incontrario.
...continua
La mia piccola non aveva né reni, né vescica: "Ho dovuto abortire" La mia piccola non aveva né reni, né vescica: Ho dovuto abortire
il 17 Novembre 2016, Di mammenellarete
Quando rimasi incinta del terzo figlio, ero felicissima. Purtroppo, durante un'ecografia, scoprii che avevo poco liquido amniotico. A 20 settimane venni a sapere che la mia piccola non aveva né reni, né vescica. Mi crollò il mondo addosso. Non avevo mai pensato che una cosa del genere sarebbe potuta mai succedere a me. Eppure è accaduto. Ecco la mia esperienza.
...continua
La mia giornata tipica da papà single La mia giornata tipica da papà single
il 17 Novembre 2016, Di mammenellarete
Mio figlio Davide vuole le favole di Gregor Samsa che si trasforma in vattelapesca cosa. Denti, pigiamia, pannolino per star sicuri, ma ancora per poco eh. Lo racconto e chiudo gli occhi, lui anche. Sono le 22.12. Tardi? Può darsi. Però vederlo dormire è il “più grande spettacolo dopo il Big Bang”. Questa è la nostra serata. Vi racconto invece la giornata tipica di un papà single.
...continua
Nato a 29 settimane, Elia ora è un "bischero" di 5 anni Nato a 29 settimane, Elia ora è un bischero di 5 anni
il 16 Novembre 2016, Di mammenellarete
Mio figlio Elia é nato quando io ero a 29 settimane. Un giorno mi sentii male, andai in ospedale e i dottori mi fecero un taglio cesareo d'urgenza. Avevo la pressione alta e tanta paura. Mi fecero l'anestesia totale. Dopo due mesi di TIN, lo portammo a casa con un po' di ossigeno, per fortuna mai usato. Ora è un "bischero" di quasi 5 anni. Anche se è tremendo non puoi non amarlo.
...continua
Da disoccupato a creatore di Radio UAO: la storia di Marco, papà di 5 figli Da disoccupato a creatore di Radio UAO: la storia di Marco, papà di 5 figli
il 16 Novembre 2016, Di mammenellarete
Disoccupato, alla soglia dei 40 anni con 5 figli e 1 moglie da mantenere, mi domandai: “E ora che si fa? Si riparte daccapo! Si innesca uno spirito di sopravvivenza". Inevitabilmente iniziai a stare più attento a quello che mi girava attorno. Nacque così per caso l’idea di Radio UAO. Cos'è? Radio UAO è una proposta fatta ai bambini e agli adulti, per stare insieme, scoprire o riscoprire il gusto di fare qualcosa con i più piccoli.
...continua
Mamma a 22 anni di una bimba nata a Tenerife Mamma a 22 anni di una bimba nata a Tenerife
il 11 Novembre 2016, Di mammenellarete
Mai avrei pensato di infilarmi in una relazione o tantomeno di diventare mamma, io, con solo 22 anni, avevo progetti ben diversi all'inizio. Mi ero appena trasferita a Tenerife, in Spagna. Ma è vero che al cuor non si comanda: in poco tempo ero cotta di Giacomo, della sua eleganza, del modo di parlarmi, di consigliarmi, di prendersi cura di me. La notte del 31 marzo abbiamo concepito Melissa.
...continua
Mesi bui per la depressione post-partum. La mia esperienza a lieto fine Mesi bui per la depressione post-partum. La mia esperienza a lieto fine
il 10 Novembre 2016, Di mammenellarete
A distanza di 5 mesi dal parto, giunse per me un momento davvero difficile. Per stress non volli più allattare mia figlia. Piansi per 3 settimane fino ad arrivare alla decisione di prendere le pastiglie per far andare via il latte. Avevo dei tremendi sensi di colpa perché credevo che il mio latte sarebbe stato meglio dell'artificiale. Era la depressione post-partum. Non mi sono fatta aiutare più di tanto, ho rifiutato i farmaci, la forza l'ho trovata dentro di me, guardando la mia bimba e rispecchiandomi nei suoi bellissimi occhi azzurri.
...continua
"The walking dad", il blog social dedicato ai papà The walking dad, il blog social dedicato ai papà
il 10 Novembre 2016, Di mammenellarete
"The Walking DAD" nasce per raccontare i sentimenti di un padre alle prese con la crescita del proprio figlio. Un appuntamento frivolo, ironico e riflessivo sulla bellezza di essere genitori, di essere padri attraverso vlog e video-racconti. "The Walking DAD" è un contenitore di pensieri ed emozioni. L'obiettivo? Farlo diventare un luogo dove i padri si possano confrontare, così come fanno egregiamente le mamme, dove si possano affrontare tematiche importanti e delicate come: la separazione, la paternità responsabile, i diritti dei padri, le unioni civili, le adozioni, la morte, le separazioni, le scelte, sempre con leggerezza ed intelligenza. Il racconto di Giovanni Abbaticchio.
...continua
Ho lasciato il mio ex geloso e violento per amore di mio figlio. Ora sono una donna più forte Ho lasciato il mio ex geloso e violento per amore di mio figlio. Ora sono una donna più forte
il 04 Novembre 2016, Di mammenellarete
Rimasi incinta a 20 anni. Il mio compagno mostrò da subito il suo carattere possessivo e geloso. Dopo otto anni riuscii, con molte difficoltà, a lasciarlo. Attualmente non ci vediamo, ma ci sentiamo pochissimo tramite messaggi per cose che riguardano nostro figlio. Al resto ci pensano i servizi sociali. Io ne sono uscita, ora sto bene, sono tornata al mio peso di sempre. Lavoro, ho delle amicizie e penso di più a me stessa. La forza di reagire me l'ha data mio figlio!
...continua
Incinta a 18 anni. La storia del mio parto prematuro Incinta a 18 anni. La storia del mio parto prematuro
il 03 Novembre 2016, Di mammenellarete
Rimasi incinta a 18 anni: fu una gravidanza desideratissima. Fu un parto prematuro, perciò i medici tennero sotto stretto controllo la piccola. Alle 11.24 nacque la piccola Isabel. Era il 4 aprile 2014. lo la tenni pochissimo e poi di fretta la portarono via. Il primo giorno non riuscii a vederla. Il secondo giorno andai al nido, dove la piccola era in incubatrice: me la fecero solamente toccare.
...continua
Le passioni sportive dei papà. L'esperienza di #sharingdaddy Le passioni sportive dei papà. L'esperienza di #sharingdaddy
il 03 Novembre 2016, Di Francesco Facchini
La passione per il calcio, la condivisione, l’abbraccio, il “goool!” sono ingredienti importanti per costruire un rapporto saldo, forte, importante con un bambino (e magari pure con una bambina). Si tratta di dinamiche proprie, esclusive, con linguaggi specifici, particolari, diversi da quelli che il bimbo stesso avrà con la mamma. E per questo preziosi. 
...continua
Il mio parto cesareo difficile a causa della "manovra" Il mio parto cesareo difficile a causa della manovra
il 03 Novembre 2016, Di mammenellarete
Ero in ospedale e avrei dovuto partorire a breve. Dopo una notte insonne, alle sette mi fecero l'ennesimo tracciato e notai che il battito era strano. Arrivò l'ostetrica a visitarmi e scappò subito via. Poco dopo giunse il primario che iniziò ad urlare che mia figlia era senza battito. Mi sentivo come in un film: tutti intorno a me con flebo e ossigeno. Alla fine alle 8 e 27 nacque la mia piccola, che piangeva tantissimo. Un parto cesareo davvero difficile, anche a causa di una manovra che mi avevano fatto tempo prima sempre in ospedale.
...continua